Speciale Natale

8 cantine della Franciacorta da visitare

8 cantine della Franciacorta da visitare
da in Food & Drink, Vini Pregiati
Ultimo aggiornamento: Martedì 16/08/2016 10:58

    8 cantine della Franciacorta da visitare

    E’ tempo di vendemmia, e My Luxury vi porta alla scoperta di 8 cantine della Franciacorta da visitare. Una location incantevole della Lombardia in provincia di Brescia tra il monte Orfano ed il lago d’Iseo, la Franciacorta è caratterizzata soprattutto dalla coltivazione della vite, e grazie alle favorevoli condizioni climatiche e ad un territorio genuino, qui i vigneti danno origine a vini speciali prodotti da sapienti aziende agricole.

    Bersi Serlini

    L’azienda vitivinicola della famiglia Bersi Serlini produce vini Franciacorta da tre generazioni, con la nascita della prima bottiglia di Brut in Franciacorta nel 1970. Da segnalare la presenza del Ristorante più piccolo della Franciacorta dove gustare i vini dell’azienda e i piatti dello Chef Andrea Mainardi.

    Cavalleri

    Fra le cantine della Franciacorta da visitare c’è l’azienda Agricola Cavalleri. A conduzione familiare, sono grandi sostenitori dei Blanc de Blancs, e vantano vini di grande qualità, fra i quali segnaliamo il Franciacorta Pas Dosè Au Contraire 2008, un Franciacorta prodotto in 6000 bottiglie frutto di una selezione di chardonnay e pinot nero.

    Ferghettina

    L’azienda agricola Ferghettina a conduzione famigliare produce annualmente circa 350.000 bottiglie di vini nati dalla cura della loro lavorazione e da una terra ricca e fruttuosa sparsi nel cuore della Franciacorta. La gamma dei vini va dalle selezioni millesimate ai vini da tavola, tutti di grande livello e considerati fra i migliori vini italiani.

    Castel Faglia

    L’azienda agricola Castel Faglia si trova al centro della Franciacorta, dove gode di una perfetta esposizione e di un terreno ad hoc per la produzione di uve uniche che danno vita a vini e spumanti pregiati, sicuramente fra i migliori in Italia. Dalla selezione dei grappoli migliori dei 17 ettari di vitigni Chardonnay, Pinot Bianco e Pinot Nero nascono vini come il Castel Faglia Franciacorta Dosage Zéro Millesimato 2010 o il Monogram Blanc de Blancs, la Cuvée Brut di prestigio dell’azienda.

    Contadi Castaldi

    La Contadi Castaldi è sicuramente una della cantine della Franciacorta da visitare. I 92 vigneti di Chardonnay, Pinot Nero e Pinot Bianco dislocati su 130 ettari di terreni ricchi danno vita a vini dai sentori e dagli aromi mirabili, ognuno unico nel suo genere. Dai classici segnaliamo il profumato e fresco Franciacorta Satèn Millesimato, mentre nella “New Generation Edition” consigliamo l’assaggio del Pinònero Natura MIllesimato dotato della profondità e complessità del 100% di uve Pinot Nero.

    Majolini

    I terreni dei 24 ettari della cantina Majolini godono di un microclima unico all’interno della Franciacorta. I vigneti, molto diversi fra loro, danno vita ad uve di qualità di Chardonnay, Pinot nero e Pinot bianco, lavorate mediante lunghi tempi di rifermentazione in bottiglia, da un minimo di 30 mesi fino a 120 per le Riserve. Da segnalare il Franciacorta Blanc De Noirs prodotto con il 100% di uve Pinot Nero, e il Franciacorta Pas Dosé Aligi Sassu con uve Chardonnay 100%.

    Uberti

    Viticoltori dal 1793, la famiglia Uberti possiede oggi un terreno coltivato a vite di 25 ettari, che portano alla produzione di circa 180.000 bottiglie di Franciacorta e vini Curtefranca doc di qualità. Da provare il Francesco I, il Magnificentia, e l’ultimo nato, il Quinque.

    Barone Pizzini

    La cantina Barone Pizzini è stata la prima azienda in Franciacorta ad aver adottato l’agricoltura biologica, e ha ottenuto l’attestato Biodiversity Friend. Da provare il Franciacorta Rosé 2008, che nel 2012 ha ottenuto il premio come miglior vino biologico al mondo all’International Wine Challenge.

    1008

    Speciale Natale

    ARTICOLI CORRELATI