A Dubai un nuovo Teatro dell’Opera e un Museo d’arte all’ombra del Burj Khalifa

A Dubai un nuovo Teatro dell’Opera e un Museo d’arte all’ombra del Burj Khalifa

Nuovi progetti per Dubai che ha presentato il piano per la costruzione di un nuovo teatro dell'opera e di un museo d'arte, cuore del nuovo polo culturale e artistico che sorgerà all'ombra del Burj Khalifa, l'edificio più alto al mondo

da in Accessori
Ultimo aggiornamento:

    dubai opera house

    Dubai è pronta a riprendere i suoi piani di espansione ma con un nuovo stile. Il governo dell’Emirato ha infatti svelato i piani per la realizzazione di un nuovo Teatro dell’Opera e un nuovo Museo d’arte contemporanea che sorgeranno all’ombra del Burj Khalifa, l’edificio più alto del mondo. A dirlo è stato lo stesso emiro di Dubai, Sheikh Mohammed bin Rashid al-Maktoum, che ha spiegato la scelta di dotare l’emirato di nuove strutture legate alla vita culturale del paese. Il nuovo complesso si inserice infatti nel più grande progetto di rilancio della zona che per anni ha visto sorgere immensi edifici di lusso, prima che la crisi fermasse i progetti. Ora con la ripresa i lavori sono partiti ma con un’ottica diversa dal passato.

    Dubai è il più piccolo degli Emirati Arabi, ma come Abu Dhabi, ha avuto un enorme sviluppo e una grande crescita che ha portato ricchezza e di conseguenza uno stile di vita elevato.

    Qui sorgono alcuni degli edifici più sensazionali, a iniziare proprio dal Burj Khalifa: un complesso enorme, il più alto al mondo e che al suo interno ospita anche l’albergo a sette stelle forse più noto, il Burj al-Arab.

    Con l’avvento della crisi anche i progetti più faraonici dell’emirato avevano subito uno stop, ma ora l’economia sembra essere ripartita e con essa i lavori.

    L’intento però è diverso: non più costruire edifici per rendere grande il nome di Dubai, ma luoghi dove far brillare la cultura, segno identitario di una nazione.

    Così lo stesso sceicco ha presentato il progetto definendolo “il nuovo centro nevralgico dell’arte e della cultura negli Emirati“, un vero polo culturale. “Le opere di carattere culturale definiscono il carattere e l’ndividualità di una nazione”, ha spiegato Sheikh Mohammed bin Rashid al-Maktoum in un comunicato.

    Il polo comprende un nuovo teatro dell’opera, un museo di arte moderna e contemporanea, gallerie d’arte, due nuovi alberghi e abitazioni residenziali, tutto all’ombra del Burj Khalifa.

    Il nuovo distretto dell’arte e del teatro di Dubai servirà a dare un nuovo volto al paese. A occuparsi della realizzazione dei due nuovi edifici sarà l’architetto britannico Zaha Hadid: in particolare il teatro dell’opera sarà a forma di Duna e sarà rivestito completamente di vetro. Il complesso sorgerà nei pressi del lago artificiale già esistente e sarà un vero polo di arte e cultura.

    I paesi del Golfo non sono certo nuovi alla passione per l’arte e per l’opera: in Qatar la famiglia reale ha da poco acquistato il quadro di Paul Cezanne “I giocatori di carte” per la cifra record di 250 milioni di dollari e nel Golfo vantano già due grandi teatri dell’opera in Oman e in Qatar.

    I lavori partiranno appena si saranno raccolti i fondi necessari: Dubai è pronta a sognare ancora.

    504

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Accessori Ultimo aggiornamento: Domenica 29/05/2016 08:10
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI