Speciale Natale

A Singapore il residence del futuro con la piscina al 38° piano [FOTO]

A Singapore il residence del futuro con la piscina al 38° piano [FOTO]
da
Ultimo aggiornamento:

    Singapore si candida a diventare una delle città più all’avanguardia almeno per quanto riguarda gli immobili di lusso. L’ultimo grande progetto è Habitat Sky, residence firmato dal famoso architetto israeliano Moshe Safdie che promette di rivoluzionare il volto della città: tutto è pensato in verticale, compresa una delle piscine, al 38° piano. L’edificio ospiterà 509 appartamenti extralusso lungo 38 piani di altezza, ma la vera particolarità sono i ponti a giardino e a piscina che collegano le due torri.

    In fatto di edifici futuristici l’Asia come il Medio Oriente sembra aver intenzione di superare ben presto i paesi occidentali.

    Il boom delle economie asiatiche ha infatti portato a un’ondata di investimenti anche da parte di maison di moda che in questi paesi ha trovato nuove sfide anche per il settore dell’arredamento.

    È il caso di Missoni che si prepara per il suo primo residence firmato, Acqua Livingstone, a Manila, o lo stesso Giorgio Armani che progetterà gli interni per gli appartamenti di lusso dell’One World Stand Tall a Mumbai.

    D’altra parte è proprio nella città indiana che si trova la casa più costosa al mondo, simbolo della crescita del paese e di tutta l’area asiatica che si riverbera anche sugli spazi abitativi.

    Così Singapore si prepara a ospitare il residence che guarda al cielo, come suggerisce il nome Habitat Sky.

    Situato su 11.997 mq nel cuore di Bishan Central, una delle zone residenziali della città, il condominio si svilupperà in altezza su due torri di 38 piani per un totale di 509 appartamenti.

    A collegare le due torri un sistema di ponti che in realtà ospita giardini lussureggianti e, all’ultimo piano, una piscina dove godersi il relax a un passo dal cielo.

    L’edificio si sviluppa in altezza con giardini e vegetazione disposta in verticale, in posizione ottimale rispetto al sole e alla ventilazione naturale: grande attenzione all’aspetto ecologico e naturalistico visto che oltre il 70% della superficie della proprietà sarà occupato da giardini.

    Un approccio non tradizionale che nelle intenzioni del progettista permetterà di inondare gli appartamenti di luce naturale, sfiorati dalla brezza, massimizzando al contempo sia gli scorci esterni per tutti gli appartamenti sia gli spazi comuni.

    A godere maggiormente dei benefici saranno i piani alti da cui si potrà ammirare la vista mozzafiato sul lussureggiante Bishan Park.

    Al momento non si conoscono i prezzi degli appartamenti, ma solo la data di consegna, il 2016.

    427

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI