Speciale Natale

Abitazioni di lusso: categoria catastale e caratteristiche [FOTO]

Abitazioni di lusso: categoria catastale e caratteristiche [FOTO]

Abitazioni di lusso: vi spieghiamo la categoria catastale e le caratteristiche indispensabili perchè una casa sia considerata di lusso

da in Appartamenti di lusso, Case Di Lusso, Ville di lusso
Ultimo aggiornamento:

    Abitazioni di lusso: ecco le informazioni necessarie per la categoria catastale e le caratteristiche che le contraddistinguono. Le unità immobiliari straordinarie affascinano per l’architettura elegante, l’ampiezza della superficie e molte altre caratteristiche di pregio. Il Decreto Ministeriale del 2 agosto 1969 stabilisce le caratteristiche richieste alle abitazioni di lusso per essere considerate tali. In catasto, devono rispondere a determinati requisiti da cui dipende la loro classificazione. Superficie sviluppata, rifiniture e accessori concorrono a individuarle correttamente nelle categorie catastali. Vediamo nello specifico come sono definite le abitazioni di lusso.

    Per spiegare come individuare una casa di lusso, partiamo dalla definizione di abitazione. Nel linguaggio tecnico specifico, è l’unità immobiliare urbana, censita al catasto come fabbricato nella categoria catastale A, ad esclusione delle categorie A/9 e A/10. Con Decreto Ministeriale del 2 agosto 1969 sono state stabilite le caratteristiche richieste alle case per essere considerate abitazioni di lusso. Tali requisiti hanno conservato la loro validità fino ad oggi. Innanzitutto la casa deve sorgere su aree destinate dagli strumenti urbanistici adottati o approvati, a “ville”, “parco privato” ovvero a costruzioni qualificate come “di lusso”.

    Sono considerate dimore di lusso anche quelle che sorgono su aree per le quali è prevista una tipologia edilizia di case unifamiliari in lotti non inferiori a 3000 mq, escluse le zone agricole. Sono considerate facenti pare di questa tipologia anche le abitazioni unifamiliari dotate di una piscina dalla superificie maggiore di 80 mq. e/o con campi da tennis di 650 mq.

    Se desiderate una villa extra lusso, potete orientarvi verso quelle costruzioni dotate di una straordinaria superficie scoperta, capace di superare per almeno sei volte l’area coperta, come accade per acune tra le case più belle di Roma.

    Infine, le abitazioni di lusso sono anche le unità immobiliari con superficie utile complessiva superiore a 240 mq (esclusi i balconi, le terrazze, le cantine, le soffitte, le scale e il posto macchine). L’ Art. 8 del D.M stabilisce che sono considerate di lusso anche le abitazioni che presentano 4 delle seguenti caratteristiche. La presenza di una sola di queste non basta a classificarle come residenza di lusso. Tra le altre, ricordiamo la presenza di un ascensore; di un montacarichi di servizio, altezza libera netta del piano superiore di 3,30 m e pareti rivestite di stoffe ed altri materiali pregiati come per le case più belle di Firenze.

    434

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Appartamenti di lussoCase Di LussoVille di lusso

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI