Alfa Romeo: quando il passato incontra il futuro

Alfa Romeo: quando il passato incontra il futuro

Due giorni speciali vissuti in compagnia di Alfa Romeo, nel cuore di Milano e ad Arese, fra le vibranti sonorità dell’Alfa Romeo 4C Spider e le auto storiche esposte nel Museo appena rinato

da in Auto Di Lusso, Eventi
Ultimo aggiornamento:

    Qual è il più importante dei 5 sensi? La vista, capace di dare direzione ai tuoi movimenti? L’udito, che può portarti lontanissimo dal posto in cui sei fisicamente? Il tatto, che mette in moto sangue, cuore e cervello? O il gusto, che sprigiona emozioni e sensazioni fisiche oltre che sensoriali? L’olfatto che riaccende i ricordi e ne intrappola di nuovi? Trovare una risposta a queste domande ci risulta difficile. Soprattutto dopo due giorni con Alfa Romeo che ha mosso tutti i nostri 5 sensi in modo unico.

    Il primo dei 5 sensi ad essere coinvolto è stato inevitabilmente la vista. Li, in vetrina, presso The Brian&Barry Building, nel cuore di Milano, rossa e orgogliosa, sinuosa ma non volgare, grintosa ma con stile, l’Alfa Romeo 4C Spider ci ha colpiti dritti al cuore. Un riflesso, un’immagine, un’idea che prende forma, fibra di carbonio e passione. D’istinto viene voglia di toccarla, accarezzarne le forme, impugnare il volante, schiacciare l’acceleratore. Viverla più che guidarla.

    E gli occhi si spostano da lei al resto di una location che dal centro di Milano vi porta nei luoghi storici dell’Alfa Romeo attraverso una splendida esposizione di foto d’archivio che non vi faranno pentire di percorrere i numerosi scalini dei 12 piani di The Brian&Barry Building. Dalle auto storiche guidate da uomini dai lunghi baffi con i colori che parlano di storie lontane ai dettagli più iconici di una casa automobilistica che ha fatto dell’emozione la sua marcia in più. E questo gli alfisti lo sanno bene. Un percorso lungo le scale del palazzo, o in alternativa anche l’ascensore vi porterà nel cuore di Alfa Romeo – provare per credere – che ci ha portati su fino al rooftop più glam di Milano, dove al tramonto abbiamo potuto ammirare la città che racconta tante storie a chi ha voglia di ascoltarle. Senza dimenticare di deliziare il palato (siamo o no nell’anno dell’Expo?), o specchiarci in uno dei camerini dei negozi, anche questi diventati luoghi di Alfa Romeo (il selfie è d’obbligo, la lettura di frasi eccellenti riportate sulle pareti anche).

    E da una Milano on the top, ad una Milano by night, che si illumina del rosso Alfa Romeo attraverso un’installazione luminosa molto suggestiva, che sarà possibile ammirare sulle pareti esterne di The Brian&Barry Building per qualche giorno. Fateci un salto. Non ve ne pentirete.

    Ma torniamo ai nostri 5 sensi. All’udito. Perché la prima cosa che vi farà fremere alla guida di un’Alfa Romeo 4C Spider sarà proprio il suono del suo motore. Le vibrazioni che dalle orecchie si trasformeranno in adrenalina.

    Che vi faranno sentire al centro del mondo. E sicuramente anche al centro dell’attenzione. Impossibile passare inosservati. Impossibile poi volerne venire fuori. Una guida senza filtri che vi porterà in soli 4,5 secondi da zero a 100 km/h. Mal volentieri ci si alza da un sedile che sembra volerti portare in un’altra dimensione.

    Ma quello che ci attende fuori è il Museo Storico di Alfa Romeo ad Arese. E qui si respira subito l’odore di una storia vissuta, che va raccontata. A partire dal rosso Alfa Romeo che dona un nuovo sapore e una nuova identità alla struttura storica che ora si arricchisce delle più ricercate forme di design. Proprio come il brand, che torna ad essere protagonista con un nuovo logo, senza dimenticare i valori che da oltre cent’anni fanno battere il cuore dei veri appassionati.

    Una volta entrati una scala mobile vi accompagnerà nel cuore del museo dove inizierete un viaggio nel vero DNA di Alfa Romeo, fatto di passione, design italiano e velocità. Qui un percorso vi porterà a conoscere quelli che sono i modelli che hanno segnato la storia dell’Italia, della vita di ognuno di noi, ma anche del cinema. Sarà impossibile non ricollegare un ricordo a una di queste macchine e qui, proprio come una macchina in corsa, le emozioni aumenteranno diventando sempre più intense.

    Ma Alfa Romeo non è solo prodotto, è molto di più. Lo studio del design, di elementi distintivi e di concept car futuristiche realizzate già agli inizi del ‘900: a tutto questo è dedicato il secondo piano della struttura, dove il viaggio e il racconto continuano, tra modelli che vi lasceranno senza parole, facendovi scoprire un nuovo lato di Alfa Romeo forse sconosciuto ai più.

    Cosa c’è di più adrenalinico di un’auto lanciata a tutta velocità su una pista, tra folle urlanti e tifo sfrenato? Ovviamente non poteva mancare la velocità a completare un percorso così speciale. Qui l’udito verrà rapito dai suoni delle corse più emozionanti e i video di gare e premiazioni vi porteranno con la mente a quei momenti indimenticabili che riempiono d’orgoglio il cuore italiano che batte in Alfa Romeo.

    Lasciatevi incantare dal DNA di Alfa Romeo, e partite per un viaggio nella storia dell’italianità e nel futuro del design e della tecnologia automobilistica.

    Se sei un alfista, se sei un appassionato di auto, se sei un amante della libertà o delle emozioni, se credi nel futuro quanto nel passato del design italiano, scopri di più sul progetto Alfa Romeo sul sito http://expo2015.fcagroup.com/

    908

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto Di LussoEventi Ultimo aggiornamento: Giovedì 09/07/2015 12:33
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI