All’asta per 10 milioni di euro il Renoir scampato alla gelosia

All'asta per 10 milioni di euro il dipinto di Renoir che ritrae la prima moglie di Monet e che racconta una storia d'amore e gelosia

da , il

    Feb24 renoir

    Sarà battuto all’asta per 15 milioni di dollari, circa 10 milioni di euro, alla Tefaf, la più importante fiera d’arte al mondo, il quadro che si intitola Femme cueillant des Fleurs (Donna che raccoglie i fiori) di Pierre-Auguste Renoir. Il dipinto, realizzato nel 1874, è uno dei primi esempi di pittura impressionista ed è rimasto per anni fuori dal mercato, come racconta al Guardian Will Bennett, portavoce del Tefaf. L’opera arriva ora sul mercato per volere del Sterling and Francine Clark Art Institute di Williamstown, Stati Uniti, proprietari del quadro dal 1933.

    Sono ormai pochi i dipinti del periodo impressionista disponibili sul mercato, ma a rendere ancora più prezioso il quadro di Renoir è la storia che si cela dietro la tela, una storia d’amore e gelosia, come tante che il passato spesso ci rivela.

    Il quadro raffigura Camille Doncieux in Monet, la prima moglie del pittore amico di Renoir, morta giovane in tragiche circostanze e il cui ricordo è stato cancellato dalla seconda moglie del pittore, Alice Hoschedé, rosa dalla gelosia. Camille aveva solo 18 anni quando conobbe Monet e tra i due subito nacque l’amore, tanto che la giovane donna divenne la modella del pittore nelle opere dei primi anni. Il rapporto tra l’artista e la sua musa fu contrastato dal padre di lui, viste le umili origini della ragazza, ma Monet non si piegò ai voleri paterni e nel 1870 la sposò.

    Renoir era legato da una lunga amicizia col collega pittore e spesso i due avevano dipinto fianco a fianco. Per questo Renoir scelse Camille come modella per Femme cueillant des Fleurs: in piedi in un campo vicino St Cloud, alle porte di Parigi, la donna è dipinta con un mazzo di fiori in mano, dopo aver gettato l’ombrellino. Un anno dopo la creazione del dipinto però Camille si ammalò e nel 1879 morì a soli 32 anni. Rimasto vedovo, Monet sposò in seconde nozze Alice Hoschedé, ma la donna era così gelosa da decidere di distruggere tutto il materiale raffigurante Camille. Alla sua furia distruttrice si salvò solo una foto scattata nel 1871, conservata in una collezione privata di cui Alice non era a conoscenza.

    Femme cueillant des Fleurs è così una delle rare immagini di Camille Monet, scampata alla furia della seconda moglie del pittore. L’opera, originariamente acquistata da Sterling Clark da Durand-Ruel nel 1933, è uno dei tanti Renoir presenti nella collezione di Clark, iniziata nel 1916 e che conta altre 32 opere del pittore francese.

    speciale myluxury

    Speciale Vini Pregiati