Alta Cucina italiana: i ristoranti più esclusivi in Italia

Alta Cucina italiana: i ristoranti più esclusivi in Italia

La cucina italiana è tra le migliori al mondo, ecco quindi una piccola lista dei ristoranti più esclusivi della Penisola dove assaporare la tradizione culinaria italiana

da in Food & Drink, Primo Piano
Ultimo aggiornamento:

    alta cucina

    Che la cucina italiana sia considerata la migliore al mondo è un dato di fatto e non è difficile crederci: ricette gustose, alcune anche vecchi di secoli, tradizioni culinarie differenti da regione a regione, se non da zona a zona, l’Italia è un vero e proprio paradiso per chi ama mangiar bene. E da Nord a Sud sono tanti i ristoranti esclusivi che offrono prelibatezze per il palato e a volte anche per la vista; molti di questi figurano all’interno della rinomata Guida Michelin che annualmente, e puntualmente, pubblica la lista completa dei migliori ristoranti della Penisola. Ecco quelli più esclusivi.

    Da Vittorio

    da vittorio bergamo 1
    Da Vittorio è un rinomato ristorante, entrato per la prima volta nel 2010 nella Guida Michelin, situato a Brusaporto in provincia di Bergamo. A conduzione famiglia, la famiglia Cerea offre piatti prelibati della cucina tradizionale presentati però con grande inventiva e creatività. Il menù comprende differenti portante, con antipasti che variano dai 30 ai 140 euro e primi e secondi che superano abbondantemente i 100 euro.

    L’Enoteca Pinchiorri

    enoteca pinchiorri
    Situato nel cuore di Firenze l’Enoteca Pinchiorri è considerata uno dei templi della migliore gastronomia ed enologia del nostro paese.

    Situato all’interno di un palazzo del ‘700, è un ristorante famoso in tutta Europa, presenza fissa nella famosa Guida Michelin. Una curiosità: l’Enoteca Pinchiorri ha aperto una succursale anche in Giappone, precisamente a Nagoya, da cinque anni.

    Cracco

    carlo cracco
    Meta degli amanti della buona tavola, il Cracco è un famosissimo ristorante milanese presente nella classifica dei 50 migliori ristoranti del mondo. Carlo Cracco, padrone e chef del locale, è stato insignito di moltissimi riconoscimenti internazionale e nel 2001 ha deciso di aprire questo tempio del buon cibo in cui la tradizionale cucina milanese viene rivisitati in maniera contemporanea, proponendo insoliti abbinamenti di sapori ma anche di colori. Molto selezionata è anche la cantina che propone 200 tra le migliori etichette del mondo.

    479

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Food & DrinkPrimo Piano
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI