Anche morire diventa una questione di lusso

Anche morire diventa una questione di lusso

Anche morire diventa una questione di lusso, pare infatti che il settore delle onoranze funebri sia l’unico che nonostante la recessione economica non abbi a subito flessioni

da in Beni di Lusso, Curiosità, Lifestyle, Primo Piano
Ultimo aggiornamento:

    Morire in Italia sta diventando una vera e propria questione di lusso, e non sto parlando di funerali sfarzosi o di bare rifinite in oro 18 carati, ma dei comuni funerali: Codacons torna ad analizzare il fenomeno del “caro estinto” in Italia.

    Un settore d’affari in cui, nonostante la crisi, non è stato registrato alcun calo. “Purtroppo alla morte nessuno può scampare – sottolinea il Codacons – Come nemmeno alle tariffe per i servizi funebri praticate dalle varie agenzie”. E’ pari a 3,5 miliardi di euro annui il giro d’affari delle onoranze funebri: il prezzo medio di un funerale può oscillare tra i 2.000 e i 4.000 euro, ma con qualche accorgimento in più si può arrivare anche a 10.000.

    Il business dei funerali in Italia si aggira attorno a 3,5 miliardi di euro all’anno – spiega il Codacons – Si tratta però di una vera e propria giungla, caratterizzata da una diversificazione enorme di servizi, accessori e tariffe, e prezzi molto diversi da città a città”. “Mediamente il costo di un funerale, esclusi loculi e servizi cimiteriali, varia in media dai 1.900 ai 4.000 euro, a seconda della zona di residenza e dei servizi scelti – prosegue la nota – Nel dettaglio: per i servizi vari (trasporto in carro funebre, documenti per sepoltura, composizione salma, chiusura e sigillatura del feretro, ecc.) si spende dagli 800 ai 1.200 euro, per una bara compresa di accessori dai 500 ai 1.500 euro, per le corone di fiori dai 100 ai 200 euro, per un cuscino dai 70 ai 250 euro.

    per i fiori per il feretro dai 100 ai 200 euro, per le partecipazioni dai 50 ai 100 euro, per gli avvisi mortuari dai 200 ai 400 euro, per il sacerdote officiante dai 50 ai 150 euro”.

    Ma c’è comunque chi preferisce andare al risparmio facendo organizzare il funerale dai servizi cimiteriali, o chi sceglie di spendere una cifra al di sopra dei 10.000 euro se si opta per bare e servizi di extra-lusso. Finiture in oro, carro funebre con cavalli, pranzo o cena per i parenti, insomma neppure si trattasse di un matrimonio o una ricorrenza piacevole.

    382

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Beni di LussoCuriositàLifestylePrimo Piano
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI