Speciale Natale

Armani pronto ad aprire un hotel di lusso a Londra?

Armani pronto ad aprire un hotel di lusso a Londra?

Secondo un'indiscrezione del Daily Mail Giorgio Armani starebbe progettando un nuovo albergo di lusso a Londra nello storico Admiralty Arch: smentita la notizia da parte del gruppo

da in Accessori
Ultimo aggiornamento:

    Giorgio Armani

    Giorgio Armani starebbe lavorando per acquistare l’Admiralty Arch a Londra e trasformarlo in un hotel di lusso della sua catena. Questa è l’indiscrezione lanciata qualche giorno fa dal Daily Mail: lo stilista sarebbe pronto a investire 100 milioni di euro per riqualificare lo storico monumento vittoriano, sito tra Trafalgar Square e Whitehall, uno dei beni dello Stato inglese che il premier David Cameron ha deciso di dismettere. La notizia è rimbalzata sui media di tutto il mondo, ma la maison ha smentito seccamente. Il tabloid inglese però ha dato anche dei dettagli su quello che sarebbe il progetto di Re Giorgio.

    Di certo sappiamo che gli appassionati dello stile di Armani possono viverlo in pieno nei due Hotel della maison, a Milano e a Dubai, mentre sul futuro albergo di lusso di Londra ci sono solo indiscrezioni, tra l’altro smentite dal portavoce del gruppo.

    Il Daily Mail ha però svelato alcuni dettagli: l’Arco dell’Ammiragliato è uno degli edifici in vendita da parte dello Stato e lo stilista avrebbe già avviato le trattative, definite qualche giorno fa “in stato avanzato”. Il progetto sarebbe colossale: il sontuoso palazzo vittoriano dovrebbe prima essere restaurato e solo in seguito adattato come hotel di lusso.

    Il tabloid sottolinea come Re Giorgio lo avrebbe scelto dopo una lunga ricerca fatta nella capitale inglese, in una delle città ormai più attrattive per il mondo del lusso.

    Il costo dell’operazione si aggirerebbe intorno ai 100 milioni di euro con apertura prevista per dicembre 2015. La struttura conterrebbe tra le 80 e le 100 camere, comprese suite da mille e una notte, arredate secondo lo stile Armani, con zona shopping, bar e ristorante aperto al pubblico: lo stesso stilista avrebbe progettato ogni aspetto dell’hotel, dagli arredi ai menu.

    Si tratta di un segreto custodito gelosamente, ma i piani sono in fase avanzata”, ha rivelato la fonte al Daily Mail, mentre il portavoce del gruppo ha parlato di “notizie assolutamente prive di fondamento”. Anche il consorzio degli investitori Prime Capital Investors tirano il freno: vista la particolare posizione dell’edificio ci vorrebbero comunque sei mesi per vagliare i piani di restauro da parte sia della commissione sia degli esperti. In ogni caso non ci sono conferme neanche dalla Prime Capital Investors.

    In ogni caso, quale che sia la verità, bisognerà attendere e seguire gli eventuali sviluppi della vicenda: nel frattempo si può godere dell’ospitalità targata Re Giorgio negli altri hotel del gruppo.

    465

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Accessori

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI