by

Asta da 400mila dollari per un’antica maschera di legno, il Canada non riesce ad acquistarla

Sabato 17/12/2011 da Lorena Cacace in Arte, Aste, Christie's, Collezionismo

    maschera zanzara legno

    Un oggetto di grandissimo valore ora al centro di un grande dibattito in Canada che si è vista sfuggire dalle mani un manufatto della sua storia. La maschera “della Zanzara” di legno è infatti un’opera d’arte aborigena che è stata battuta all’asta da Christie’s per 400mila dollari. Già il prezzo ha fatto notizia visto che la stima era di 40mila dollari, ma non è l’unico fattore. Ad aver sollevato un polverone è stato l’acquirente, un collezionista privato europeo che l’ha sottratta a un mandatario del Canada nel corso dell’asta.

    Per il Paese è una sconfitta dolorosa. La maschera risale a 150 anni fa ed è opera della popolazione Tlingit, tribù indigena del Canada. Il governo canadese l’aveva adocchiata perché ritenuta a tutti gli affetti un manufatto di grande valore artistico e soprattutto storico.

    Un esempio dell’arte aborigena del Paese che sta tentando di riportare in patria opere della sua storia passata anche grazie a collezionisti privati che trovano nelle varie aste del mondo piccoli oggetti del periodo e di varie tribù e poi li donano ai musei nazionali.

    In questo caso però la scultura era un lotto molto ambito. Così nel corso dell’asta un collezionista europeo non ha battuto ciglio e, appena presentato il lotto, ha fatto la sua offerta di 400mila dollari, aggiudicandosi così l’opera.

    Un brutto colpo per il Canada che vede così allontanarsi un’opera importante per il patrimonio artistico che, per il momento, farà parte di una collezione privata in Europa.

    SCRITTO DA Lorena Cacace PUBBLICATO IN ArteAsteChristie'sCollezionismo Sabato 17/12/2011