Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany: è il suo l’abito più bello della storia del Cinema

Lovefilm, società di noleggio di DVD, ha commissionato un sondaggio sugli abiti più belli della storia del cinema

da , il

    Qual è il più bel vestito della storia del cinema? Secondo un sondaggio commissionato dalla Lovefilm, società di noleggio di DVD, è l’intramontabile tubino nero di Hubert de Givenchy indossato da Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany. Dopo 50 anni è il più bello di sempre. Un semplicissimo tubino bero con lunghi guanti neri e un filo di perle attorno al collo: il miglior vestito della storia del cinema, e aggiungerei anche della storia della moda perchè tanto ha ispirato e tanto ancora ha da dire il tubino che è diventato simbolo di stile ed eleganza. Intramontabile anche il film per cui è stato creato nel 1961, uno di quelle pellicole che non può mancare nella vostra cineteca. Di sicuro non manca nella mia.

    Uno delle tre versioni originali del tubino nero venne venduta per 410mila sterline, pari a 480 mila euro. Ma proseguendo con la classifica sul podio, al secondo posto trovaimo il copiatissimo vestito in seta verde disegnato da Jacqueline Durran e indossato da Keira Knightley in “Atonement“. Lo segue al terzo posto il seducente, frusciante, scollatissimo abito bianco di Marilyn Monroe in “Quando la moglie è in vacanza“.

    Non poteva mancare un altro simbolo di seduzione dell’immaginario maschile: il bikini bianco con pugnale alla vita di Ursula Andress in “007-Licenza di uccidere” del 1962, si aggiudica il quarto posto.

    Al quinto posto l’abito da sera in oro, con incrocio sulla schiena sfoggiato da Kate Hudson nel recente “Come farsi lasciare in 10 giorni” del 2003.

    Audrey Hepburn conquista anche la sesta posizione con il sofisticatissimo abito tutto pizzi di “My Fair Lady. Settima posizione per la sexy Olivia Newton John nella scena finale di Grease: leggins neri, zoccoli rossi e corpetto.

    La classifica prosegue nella nostra fotogallery con Raquel Welch in “un milione di anni fa”, Nicole Kidman in “Moulin rouge”, fino ad arrivare ai giorni nostri con la decima posizione dell’abito da sposa disegnato da Vivienne Westwood per Sarah Jessica Parker in Sex and the City 1. Ma lasciatemi dire che personalmente lo avrei fatto salire di qualche gradino.

    foto tratte da www.corriere.it

    speciale myluxury

    Speciale Vini Pregiati