Bentley al top, niente crisi per le auto di lusso: vendite alle stelle in Cina e Stati Uniti

da , il

    2011 Bentley Mulsanne

    La crisi economica non tocca il settore del lusso in particolare il mercato delle auto. Bentley ha infatti pubblicato i dati relativi alle vendite per il 2011 registrando un successo importantissimo con numeri che risalgono a livelli pre-crisi. La casa automobilistica inglese ha registrato una crescita del 37% rispetto allo scorso anno per un totale di 7.003 vetture consegnate con il picco raggiunto a dicembre. Solo nell’ultimo mese dell’anno sono state vendute 1.059 auto. I mercati di maggior successo neanche a dirlo sono gli Stati Uniti, che confermano il loro primato, intaccati però dalla Cina che ha fatto registrare un 50% in più delle vendite rispetto al 2010.

    Nonostante la crisi il settore del lusso registra numeri positivi e in crescita. Ne abbiamo già parlato in occasione della pubblicazione del rapporto Altagamma: tra i settori più importanti, oltre a quello dei gioielli, le auto di lusso.

    Vari i motivi, in primo luogo la crescita dei nuovi mercati, in particolare Asia e Brasile, anche se resistono le vecchie guardie come gli States.

    Per Bentley il 2011 ha segnato un anno record, confermandosi uno dei marchi favoriti negli USA con un +32%, seguiti dalla Cina, ma anche in Europa il brand è in crescita con la Germania che tocca un + 88% rispetto allo scorso anno per un totale di 1.031 auto vendute.

    Tra i modelli preferiti spicca la Continental GT ma si difende bene anche la Mulsanne, auto da 300mila euro circa, per cui gli ordini sono in crescita anche per l’anno appena iniziato.

    Grande soddisfazione per il presidente e Ceo del gruppo Wolfgang Dürheimer che promette nuovi successi, anche grazie alla nuova Continental V8, già pronta a solleticare i palati più sopraffini.

    speciale myluxury

    Speciale Vini Pregiati