Boom di profitti per Hermés, a rischio le scorte di borse e sciarpe di seta

Nessuna crisi per Hermés che regista un vero boom nei profitti tanto che sono a rischio le scorte di borse come la Kelly e la Birkin e di sciarpe di seta, nonostante l'assunzione di 400 nuovi dipendenti

da , il

    kelly croco blu

    Un vero boom di profitti per Hermés che ha visto una crescita record del 50% nel primo semestre con un totale di 291 milioni di euro di profitto. La maison ha visto aumentare a dismisura la richiesta di grandi classici come le borse Kelly e Birkin e le sciarpe di seta, tanto da essere a rischio con le scorte. Niente crisi per il marchio francese che anzi rischia di non tenere il passo delle richieste, come riporta la stampa inglese. Secondo il Guardian sono appena stati assunti 400 nuovi dipendenti per soddisfare la richiesta dei prodotti più iconici del marchio.

    La maison non sembra proprio aver risentito della crisi soprattuto grazie a una costante richiesta di sciarpe di seta e delle due borse Kelly e Birkin che hanno trainato il brand.

    Non abbiamo ancora visto una riduzione dei clienti nei nostri negozi, nemmeno in Giappone”, ha commentato Patrick Thomas, CEO del gruppo.

    Tale è stato il successo per questi splendidi accessori di lusso (per le borse di parte da un minimo di 6mila euro) che alcuni store sono un po’ alle strette con le scorte.

    Dalla casa madre assicurano però che la produzione terrà il ritmo delle vendite, anche perché è prevista l’apertura di dieci nuovi negozi del marchio.

    speciale myluxury

    Speciale Vini Pregiati