NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Chanel, Lagerfeld si pronuncia sulla crisi

Chanel, Lagerfeld si pronuncia sulla crisi

Karl Lagerfeld direttore creativo del noto brand di lusso Chanel, si pronuncia in un intervista a proposito della recessione economica che ha anche colpito il settore dei beni di lusso

da in Chanel, Curiosità, Karl Lagerfeld
Ultimo aggiornamento:

    Lagerfeld

    Vi avevamo già anticipato qualcosa in relazione ai movimenti del luxury brand Chanel in un momento di grave recessione come quello che la maggior parte dei grandi marchi di alta moda sta affrontando. Chanel era stata già costretta a tagliare più di 200 posti di lavoro e a staccare la spina del suo progetto Mobile Art, ma nonostante tutto ancora oggi karl Karl Lagerfeld , direttore creativo del marchio si pronuncia con toni abbastanza positivi.

    Lagerfeld spiega che la recessione è effettivamente una buona cosa. “ La vedo come una pulizia, c’era troppo marcio ormai e così andava pulito“, dice a la BBC Lagerfeld.

    La recessione in cui stiamo affogando la vedo come una cosa salutare, orribile, ma sana”.

    Per quanto riguarda invece l’inutilità di progettazione dì quei beni di lusso che molti ormai non possono più permettersi e altri non se li sono mai permessi, Lagerfeld insiste dichiarando che la premessa è difettosa perché “ le persone hanno diversi tipi di sogni e se le persone hanno biaogno di una borsetta certamente ci sono quelle meno costose, ma se è possibile acquistare una bella borsa di qualità perché non acquistare un sogno?

    I desideri sono belli perché sono desideri spesso irrealizzabili e lo sono finché poi rimangono desideri ma “ se si desiderano solo le cose che possiamo permetterci la nostra vita diventerebbe molto noiosa – spiega il direttore creativo – è bello vedere cose che non si possono acquistare, ma è molto brutto pensare che non dovrebbero esistere soltanto perché non è possibile acquistarle”. Infondo cosa è il bello? E se ci pensate quando un desiderio viene appagato l’oggetto in questione diventa molto meno affascinante e bello,e se tutti potessero permettersi il bello, forse non esisterebbe più “un bello”. Credo siano queste le conclusioni e la filosofia di mercato del marchio Chanel.

    371

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ChanelCuriositàKarl Lagerfeld
    speciale myluxury

    Speciale Vini Pregiati

    PIÙ POPOLARI