Christie’s, apre il 2009 in positivo

Christie’s, apre il 2009 in positivo

Il Christie’s di Londra apre in positivo con l’asta d’arte impressionista e contemporanea totalizzando una somma superiore alle scarse stime dovute chiaramente a questo periodo di recessione

da in Arte, Aste, Christie's, Collezionismo, Curiosità, Londra
Ultimo aggiornamento:

    Monet dipinto

    La notte scorsa il Christie’s di Londra ha segnato un nuovo record per il mercato dell’arte 2009. A differenza del giorno precedente in cui il Sotheby’s aveva totalizzato 32,6 milioni di sterline rispetto ad una già scarsa stima di 40,6 milioni, per l’asta di arte impressionista e contemporanea, il Christie’s invece è andato ben oltre la scarsa stima.

    L’asta di impressionisti e arte moderna ha portato alla famosa casa d’aste londinese 63,7 milioni di sterline contro una scarsa previsione di 58,8 milioni. C’è da dire però che il lotto degli impressionisti comprendeva anche un dipinto di Monet “Dans La Prairie” che ha ricevuto una sola offerta si 11,2 milioni di sterline contro una stima di 15 milioni.

    Il mercato dell’arte è evidente che soffre una crisi visto che lo stesso dipinto era statao già venduto precedentemente al Sotheby’s di Londra nel 1988 per 14,3 milioni di sterline e successivamente era riapparso nel novembre del 1999 al Sotheby’s si New York dove è stato venduto per 15,4 milioni di sterline. Stessa cosa è accaduta per altri celebri dipinti che hanno in un certo senso perso valore negli anni.

    245

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArteAsteChristie'sCollezionismoCuriositàLondra
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI