Christie’s e Lily Safra, gioielli da record per beneficenza

Christie’s e Lily Safra, gioielli da record per beneficenza

Asta record organizzata da Christie's e dalla miliardaria Lily Safra che ha messo in vendita la sua collezione privata di gioielli raccogliendo 37,5 milioni di dollari da destinare in beneficenza

da in Accessori, Gioielli
Ultimo aggiornamento:

    lily safra gioielli

    Un’asta organizzata da Christie’s e Lily Safra, vedova del defunto Edmond J. Safra e tra le miliardarie più note per le sue attività filantropiche, ha toccato un nuovo record grazie alla vendita della sua collezione privata di gioielli. Circa 37,5 milioni di dollari il totale della vendita dei 70 pezzi, tutti destinati in beneficenza. La vendita, curata dalla nota casa d’asta, si è tenuta al Four Seasons Hotel des Bergues di Ginevra e ha superato di gran lunga la stima di 20 milioni di dollari fatta inizialmente: i gioielli erano tutti pezzi unici e alcuni hanno scatenato una corsa al rialzo, segnando così nuovi primati.

    lily safra anelli

    Tutti i 70 pezzi messi in vendita sono stati venduti e hanno attirato l’attenzione di molti estimatori: diamanti, rubini, zaffiri e gioielli d’antiquariato risalenti anche alla fine del 18° secolo che Lily Safra ha raccolto nella sua personale collezione dal 1970 fino ai giorni nostri.

    Tra questi erano compresi anche diciotto preziosi realizzati dal gioielliere parigini ma d’origine americano Joel Arthur Rosenthal, universalmente noto come JAR, il che ha reso i lotti “la più grande collezione privata di creazioni firmate JAR offerte a un’asta”, come hanno sottolineato i responsabili di Christie’s.

    Questa collezione di gioielli riflette il gusto raffinato e la sua evoluzione nel corso di cinque decenni, dal 1970 a oggi”, ha poi spiegato la casa d’asta riferendosi a tutta la collezione della miliardaria.

    Come per molti gioielli rari o antichi arrivata in una vendita all’incanto, alcuni pezzi hanno scatenato i compratori, in particolare una spilla di JAR, a forma di camelia, tempestata di rubini per un totale di 173,09 carati e diamanti.

    Una creazione originale, disegnata e realizzata appositamente per Lily Safra dal gioielliere nel 2003 venduta per 4 milioni di franchi svizzeri (circa 4,27 milioni di dollari) a fronte di una stima iniziale di 1,4 milioni di franchi.

    Il record assoluto è però andato a un anello con rubino, realizzato da Chaumet, che monta una pietra da 32, 08 carati, battuta al prezzo finale di 6,2 milioni di franchi (6,63 milioni di dollari) partendo da una stima iniziale di 2,8 milioni di franchi. Secondo Christie’s si tratta di un nuovo primato per un anello con rubini venduta a un’asta.

    Tra gli altri lotti possiamo citare un paio di orecchini a clip in diamante a taglio a pera da circa 19 carati o un anello, sempre in diamanti ma a taglio rettangolare, con una pietra da 35,09 carati.

    Nessun gioiello è rimasto invenduto, cosa che a portato a una cifra finale ben più alta di quanto stimato inizialmente.

    L’evento e la vendita è stata organizzata dalla miliardaria per raccogliere fondi da destinare a varie fondazioni benefiche, circa una ventina, tra cui la Elton John AIDS Foundation (Worldwide), la Henry Settlement Street e Le Ballet de l’Opera National de Paris.

    530

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AccessoriGioielli Ultimo aggiornamento: Domenica 29/05/2016 08:10
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI