Christie’s, il mercato dell’arte è in ripresa

Christie’s, il mercato dell’arte è in ripresa

Christie's celebre casa d’aste con numerose filiali sparse per il mondo sta affittando grandi magazzini per l’archiviazione e la conservazione delle opere d’arte che verranno successivamente messe in vendita

da in Arte, Collezionismo, Curiosità
Ultimo aggiornamento:

    Per Christie’s non è stato affatto un grande anno poiché anche il mercato dell’arte ha patito la stessa profonda crisi che caratterizza praticamente quasi tutti i mercati compreso quello dei beni di lusso, ma a quanto pare proprio quello dell’arte da qualche segno di ripresa o almeno per la nota casa d’aste.

    Christie’s si sta facendo ulteriormente strada nel settore, emerge quindi la necessità di trovare nuovi spazi sicuri e altamente tecnologici in cui custodire gelosamente tutte le opere d’arte e d’antiquariato che verranno vendute all’asta prossimamente; rientra in questo progetto la necessità di un nuovo magazzino preso proprio di recente a Red Hook, Brooklyn.

    Si tratta di un ampio spazio, 250.000 piedi quadri, con un sistema di alta tecnologia sia per quanto concerne la sicurezza sia per il controllo della temperatura ottimale per conservare anche a lungo opere d’arte, manoscritti, perfino le automobili più rare potranno essere conservate in maniera eccellente.

    Christie’s che possiede già un magazzino del genere a Londra si sta dando parecchio da fare per allargare i propri affari anche a Singapore e a New York, in modo tale da facilitarne la vendita ed evitarne il trasporto per lunghe tratte.

    235

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArteCollezionismoCuriosità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI