Speciale Natale

Cina sempre più di lusso: tra cinque anni sarà il secondo mercato

Cina sempre più di lusso: tra cinque anni sarà il secondo mercato

Tra cinque anni la Cina sarà il secondo mercato del lusso, alle spalle solo degli Stati Uniti: è la previsione fatta da Euromonitors Internationals che vede il colosso asiatico davanti a paesi storici del settore, tra cui l'Italia

da in Accessori
Ultimo aggiornamento:

    cina lusso

    I segnali ci sono da tempo: la Cina si prepara a diventare il secondo mercato del lusso e in soli cinque anni. A dirlo è uno studio di Euromonitor International, presentato nei giorni scorsi a Singapore. La geografia del lusso è destinata a cambiare e sarà proprio il colosso asiatico a farla da padrone, piazzandosi entro il 2017 alle spalle degli Stati Uniti. I dati indicano come la crescita del paese sia tale da portare a un aumento di milionari e miliardari in grado di scalzare dalle posizioni di vertice i paesi “storici” del settore tra cui l’Italia.

    Come dicevamo prima, i segnali di questo sorpasso sono ormai evidenti: la Cina è un mercato fondamentale per il settore e non solo per i grandi numeri che qui si possono raggiungere.

    La crescita economica del paese ha portato a un considerevole aumento dei miliardari e quindi a un incremento delle vendite dei maggiori prodotti di lusso.

    Le nuove generazioni di cinesi sono entrate da protagoniste in un mercato sempre più globale e sono alla costante ricerca di tutto ciò che sia esclusivo e unico.

    Non a caso le maggiori aziende investono nel paese con creazioni mirate e con aperture di showroom e filiali in località strategiche.

    Il sorpasso però avverrà ai danni di altri paesi: secondo Euromonitor, i quattro maggiori mercati del mondo attualmente sono gli Stati Uniti, il Giappone, l’Italia e la Francia che rappresentano quasi la metà del valore totale delle vendite. Stiamo parlando di un mercato che a livello globale è stimato in circa 302 miliardi di dollari e che ha tassi di crescita sempre più importanti (+4% rispetto al 2011).

    Oggi all’incirca la metà viene suddivisa tra i quattro paesi di cui sopra con l’Italia che ne beneficia più di Francia e Inghilterra, tanto per fare un esempio. Il nostro paese è considerata una mecca del lusso, ma tutto questo potrebbe finire a breve.

    I motivi sono da ricercare non solo nella crescita del colosso asiatico ma anche nel periodo di austerità che sta sconvolgendo l’Europa e che ha portato a una contrazione di redditi e consumi.

    Il fenomeno non riguarderà solo la Cina. Anche Russia, Brasile, India e Sudafrica si preparano a entrare nel mercato come soggetti importanti, superando le nazioni storicamente legate al mondo del lusso.

    I dati di Euromonitor infatti vedono nel BRICS, sigla che indica per l’appunti i “paesi emergenti” più ricchi (Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica) come i veri protagonisti nel settore per il 2017.
    La geografia del lusso sta cambiando e in fretta.

    486

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Accessori

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI