Collezionismo: un set di francobolli cinesi venduto per una cifra record

Ad Hong Kong è stato messo all’asta un set di 25 francobolli cinesi risalente al 1886, emanati dall’imperatrice, che è stato venduto per la cifra record di un milione e trecentomila dollari

da , il

    francobollo cinese

    Il mondo del collezionismo di lusso ha visto negli ultimi anni un maggiore interesse per l’arte decorativa tradizionale cinese con una conseguente crescita della domanda di francobolli cinesi. Recentemente i numerosi esperti del settore hanno prestato ancora più attenzione a questo mercato orientale. E’ infatti dello scorso weekend la notizia che ad Hong Kong la casa d’aste Phila China ha venduto un set di francobolli cinesi per la cifra di un milione e 300 mila dollari, un vero e proprio record per il mercato asiatico.

    Questi francobolli furono commissionati dall’imperatrice cinese nel 1886 per il primo servizio postale di Taiwan. Nonostante questa generosa donazione da parte dell’imperatrice, gli abitanti di Taiwan non hanno mai utilizzato i francobolli, poiché l’isola era scarsamente popolata all’epoca e la posta veniva usata di rado, il che ha permesso la loro preservazione all’usura nel corso del tempo.

    Il set si compone di 25 francobolli stampati con inchiostro verde e raffiguranti un dragone e un cavallo. La fondatrice della casa d’aste Anna Lee, in passato ha venduto alcuni pezzi singoli della stessa collezione di francobolli a prezzi minori, ma dichiara che questo è l’unico set della collazione ad esserci giunto integro e completo.

    Sebbene la cifra raggiunta dalla vendita di questi francobolli sia un record per il mercato cinese, non è la prima volta che un francobollo viene venduto per una cifra esorbitante. Nel 1996 fu battuto all’asta un francobollo svedese “Treskilling” del 1855 stampato in giallo, invece che in verde, che raggiunse la cifra di 2 milioni e 300 mila dollari.

    speciale myluxury

    Speciale Vini Pregiati