Speciale Natale

Come scegliere un anello con diamante: piccola guida all’acquisto

Come scegliere un anello con diamante: piccola guida all’acquisto

Piccola guida all'acquisto dell'anello con diamante, come scegliere e a chi rivolgersi per essere sicuri di comprare il gioiello giusto, soprattutto se si tratta dell'anello di fidanzamento

da
Ultimo aggiornamento:

    Non tutti i gioielli hanno lo stesso significato e spesso, quando si vuole acquistare un anello con diamante, si hanno molte domande su come sceglierlo. A meno di non essere un professionista del settore o un conoscitore esperto, non è sempre semplice decidere cosa e dove comprare. Uno dei motivi è anche il significato che si dà all’anello con diamante, gioiello simbolo del fidanzamento: un regalo importante che deve essere scelto con cura e attenzione. La scelta del modello, il taglio della pietra, la composizione finale, tutto deve essere valutato perché sia l’anello giusto.

    L’anello con diamante è il simbolo dell’amore ed è il gioiello perfetto per il fidanzamento. A dispetto di quello che si potrebbe credere, l’usanza di regalare un anello alla promessa sposa non è recente. Risale infatti agli antichi Egizi e, tramite i Greci e i Romani, è giunta fino a noi.

    Per gli egiziani infatti portare un anello al terzo dito della mano sinistra era un simbolo dell’amore romantico perché in quel punto si credeva passasse una “vena dell’amore”. Dalle antiche credenze si arriva fino ai giorni attuali, passando per diversi step.

    Uno dei primi a proporre l’anello con diamante singolo come gioiello di fidanzamento è stato Charles Lewis Tiffany, fondatore della maison: in realtà l’idea di legare il diamante all’amore è antica e nasce dalle caratteristiche della pietra, dura, perfetta e piena di luce come si spera sia il legame tra due persone.

    L‘acquisto di un diamante dipende da vari fattori: ogni pietra è diversa ed è difficile riconoscere il vero valore se non si è degli esperti. Il primo passo dunque è quello di rivolgersi ai professionisti del settore.

    Che sia un gioielliere di fiducia o una grande griffe, la cosa più importante è avere un rapporto di fiducia con chi vende gioielli.

    I diamanti hanno caratteristiche precise, le cosiddette 4C e il valore di una pietra è dato dall’insieme di tutte: meglio quindi non fidarsi solo del peso, cioè della caratura perché non è il solo a garantire l’alta qualità della pietra.

    Le grandi firme dell’alta gioielleria vantano una conoscenza decennale nel settore e hanno grandi esperti che tagliano le pietre, le sanno riconoscere e valutare: nel dubbio, è meglio rivolgersi alle maison riconosciute che sono in grado di rispondere a ogni esigenza.

    Le griffe infatti, accanto alle collezioni regolari, offrono servizi su misura per creare l’anello perfetto: si può scegliere la pietra, il montaggio e l’incastonatura, personalizzando così l’acquisto. Farsi guidare dagli esperti da una parte e lasciarsi ispirare dal proprio gusto sono le regole migliori per poter acquistare un anello splendido, destinato a durare nel tempo.

    466

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI