Cosa vedere a Firenze: ristoranti, bar e luoghi nascosti da scoprire

Cosa vedere a Firenze: ristoranti, bar e luoghi nascosti da scoprire
da in Città, Viaggi
Ultimo aggiornamento: Giovedì 16/03/2017 18:03

    firenze

    Cosa vedere a Firenze tra bar, ristoranti, luoghi nascosti da scoprire? Uscire da binari già battuti è un ottimo modo per conoscere una città attraverso i suoi vicoli, tra storia e leggenda, circondati da palazzi meravigliosi e angoli architettonici mozzafiato. E’ proprio in questi luoghi che la vera anima della città dà sfogo a se stessa, si mostra ai visitatori che hanno il coraggio di uscire dai soliti itinerari e addentrarsi nella vera Firenze, ammaliando i sensi e lasciando in eredità ricordi e sensazioni.

    cioccolateria hemingway

    La Cioccolateria Hemingway è un piccolo locale nascosto in Piazza Piattellina, dove, seduti su una comoda poltrona di pelle, si può gustare la più buona cioccolata di tutta la città. Lo si trova aperto tutti i giorni dalle 17 e si possono degustare diverse varietà di cioccolato, da quello con aggiunta di peperoncino a quello aromatizzato al rum o al cognac. Il nome è collegato ad una leggenda secondo cui Hemingway, che prestava servizio nella Croce Rossa Americana sul fronte italiano, fu colpito mentre dava un pezzo di cioccolato ad un soldato italiano. Una piccola pausa dolce prima di una gustosa cena in uno dei migliori ristoranti di Firenze.

    tepidarium firenze

    In stile Liberty, perfettamente incastonato nella natura del Giardino dell’Orticoltura, si trova il Tepidarium, la serra più grande d’Italia. Costruito nel 1862 dal famoso architetto Giacomo Roster, ha una superficie complessiva di oltre 650 mq ed è caratterizzato da una copertura a volta che somiglia alla carena rovesciata di una nave. E’ un luogo nascosto di Firenze, di cui i turisti spesso non conoscono nemmeno l’esistenza, ma vale la pena visitarlo soprattutto in occasione dell’annuale mostra di fiori che si tiene il 25 aprile.

    supper club

    Eventi d’élite, poco conosciuti e assolutamente top secret, i Supper Club possono essere organizzati anche da veri chef per insegnare agli studenti l’arte di improvvisare in cucina. L’evento è reso ancora più esclusivo dal menù ignoto, che aggiunge un altro pizzico di mistero ad una serata già a sorpresa. Potrebbe essere l’alternativa perfetta ad una serata in un ristorante tradizionale, seppur tra i più esclusivi e di altissimo livello.

    in fabbrica ristorante

    Il In Fabbrica Ristorante è il primo ristorante segreto di Firenze, nato dall’idea del proprietario di una fabbrica d’argenteria che ha deciso di ospitare nella mensa dove ogni giorno si riuniscono gli operai, un estroso ristorante. Lampadari a nove bracci, posate e sottopiatti d’argento accolgono gli ospiti che ad ogni cena hanno la possibilità di gustare le prelibatezze preparate dallo chef che viene dal Four Season di Tokio.

    giardino delle rose

    Il Giardino delle Rose, realizzato da Giuseppe Poggi in occasione della nomina di Firenze Capitale e aperto nel 1895, offre ai suoi visitatori oltre 1000 varietà di rose e una vista meravigliosa della città. A due passi dal Piazzale Michelangelo è un luogo nascosto perfetto per innamorati che hanno voglia di una passeggiata romantica lontano dalla folla del centro di Firenze.

    cimitero inglese

    Da vedere a Firenze se si è affascinati dal Père Lachaise di Parigi, un cimitero poco conosciuto, il Cimitero degli Inglesi. Situato nei pressi di Porta dei Pinti, è una collinetta nascosta percorsa da due vialetti di ciottolato, con cipressi, roseti e una folta e rigogliosa vegetazione. Al suo interno sono sepolti artisti e scrittori inglesi, come Elizabeth Barrett Browning e Theodosia Trollope.

    sesto on arno

    Poco conosciuto dai turisti, sulla terrazza all’ultimo piano dell’hotel Westin Excelsior, si trova il ristorante lunge bar Sesto On Arno. Vista spettacolare sul fiume, una cucina pregiata e curata guidata magistralmente dall’Executive Chef Matteo Lorenzini, due terrazze esterne e una fornita cantina dei vini a vista rendono questo luogo perfetto per una cena spettacolare o un after dinner all’insegna del relax e del lusso.

    officina santa maria novella

    Gli amanti della fitoterapia ameranno l’Officina Santa Maria Novella, la più antica farmacia naturale di tutta Europa. Questo luogo nascosto di Firenze si apre ai turisti in tutta la sua maestosità: la sala vendita, una delle antiche cappelle di Santa Maria Novella dedicata a S. Niccolò di Bari e ristrutturata nel 1848, si caratterizza per un alto soffitto a volte interamente affrescato. Al suo interno, è possibile acquistare essenze, prodotti naturali di cosmesi, candele, liquori e molto altro ancora. Un regalo lussuoso e personalizzato da portare a chi si ama.

    villa bardini

    Fuori dai consueti percorsi museali, ma non per questo meno importante, Villa Bardini. Costruita nel ’600 dall’architetto Gherardo Silvani, venne acquistata nell’800 da Giacomo le Blanc che trasformò il parco in un giardino all’inglese, con un tripudio di fiori, piante, grotte, sculture e perfino un teatro. Al suo interno, sessanta tra stanze e saloni sono adibiti a museo: il Museo Capucci, dedicato allo stilista, il Museo Annigoni, che ospita 6000 opere dell’artista, ed una sala espositiva dove è esposta l’arte contemporanea .

    1242

    ARTICOLI CORRELATI