Crisi, anche un buon tè diventa un lusso

La crisi si riversa anche sul tè che adesso diventa una preziosa bevanda che rischia di stravolgere gli usi e consumo di paesi nei quali il tè è un vero e proprio rito

da , il

    Avreste mai immaginato che il comune tè, quello che probabilmente prendete spesso la mattina prima di andare al lavoro o il pomeriggio insieme alle amiche, potesse diventare una vera e propria bevanda esclusiva? Probabilmente no, ma se valutate le strane condizioni meteorologiche di quest’anno probabilmente tutto è possibile.

    Un po’ per la crisi economica e un po’ per lo strano tempo che abbiamo avuto quest’anno, la produzione di tè è stata messa in ginocchio, facendone salire il costo al chilo di oltre il 20% in tutto il mondo. L conseguenza certamente la diminuzione delle richieste quindi anche un calo della produzione.

    Vi basti pensare che a Mombasa e in Kenia, piazze importanti per la compravendita dell’ormai prezioso infuso le migliori miscele hanno subito un aumento del 20% , e non è poco considerato che certe qualità prestigiose ha già un costo abbastanza notevole.

    In India ad esempio il consumo e la produzione sono calate del 20% mentre il prezzo è salito del 30%. Il rito del tè rischia di essere messo in crisi perfino in Inghilterra e in Medio Oriente, anche se sono certa che in questi posti anche a costi più elevati non si rinuncerà a questa preziosa bevanda che fa parte delle tradizioni di questi paesi.

    speciale myluxury

    Speciale Vini Pregiati