Crisi, “i gioielli i primi a ripartire” lo dice Damiani

Secondo Guido Damiani , amministratore delegato di Damiani, sarà per primo il settore della gioielleria a ripartire mentre la moda ha minori capacità di resistere in questo contesto economico molto critico

da , il

    Crisi a tappeto per il settore dei beni di lusso anche se, come abbiamo visto, sono diversi i casi in cui alcuni marchi riescono a rimanere a galla discretamente.

    Recessione, i gioielli resistono meglio della moda, come avevamo avuto modo di vedere già lo scorso novembre, in chiusura 2008, molto brand di lusso pur di chiudere il bilancio non in positivo ma neppure in maniera disastrosa, erano stati costretti a correre ai ribassi anticipando anche i saldi.

    Ma in molti casi questo non è bastato e questi grandi marchi come Prada, Chanel, Burberry, sono stati costretti a prendere decisioni molto dure arrivando perfino a notevoli tagli sui costi di produzione, cosa che si è tradotta in licenziamenti.

    A quanto pare però resiste meglio il settore dell’alta gioielleria: “Siamo molto

    fiduciosi che il nostro settore ripartirà per primo” nel comparto lusso. Lo ha detto l’amministratore delegato di Damiani, Guido Damiani, nel suo intervento alla Star Conference di Borsa Italiana. Il manager ha sottolineato che il settore dei gioielli ha maggiori capacità di resistere alla critica congiuntura economica rispetto alla moda.

    speciale myluxury

    Speciale Vini Pregiati