Curiosita: in Norvegia una prigione di lusso

Curiosita: in Norvegia una prigione di lusso

La Norvegia ospiterà tra poco più di un mese una vera e propria prigione di lusso concepita sul modello dei dormitori universitari

da in Curiosità, Primo Piano, news
Ultimo aggiornamento:

    Prigione di lusso in Norvegia

    Finire in carcere probabilmente è una delle cose più brutte e vergognose, e una volta era pure peggio: ricordo che molti anni fa pur di non dire che una persona era finita al fresco si diceva che aveva intrapreso un lungo viaggio o che fosse espatriata negli Stati Uniti, o comunque robe del genere. Forse una volta era un disonore avere un familiare in carcere, ma i tempi sono cambiati e dentro ci finiscono anche quelle persone che apparentemente sembravano perbene e invece poi, non voglio dire che siano delinquenti, ma gente comunque coinvolta in situazioni illecite.

    A quanto pare la galera adesso diventa perfino una questione di lusso, e sarà la Norvegia la nuova sede dove verrà molto presto ospitata una vera e propria prigione di lusso chiamata Halden Prison. Questo falso paradiso verrà aperto, probabilmente casualmente, nel giorno del pesce d’aprile, e potrà ospitare fino a 252 detenuti, diventando la seconda prigione più grande del paese. Non sono ancora sicura che non si tratti di uno scherzo, ma trovo ugualmente la cosa assolutamente assurda.

    sala di registrazione della prigione

    Questo carcere opulento è stato progettato in modo tale da assomigliare ai dormitori universitari e ospiterà 10-12 detenuti per cella, ed ognuna non soltanto è dotata di bagno privato ma perfino di una TV a schermo piatto, oltre alle finestre senza sbarre.

    Tra i servizi di questo hotel per detenuti anche una palestra, una sala per i corsi, biblioteca, chiesa, campo di calcio, aule e una stanza accogliente per le visite delle famiglie.

    Incredibile, all’interno è statao previsto anche uno studio di registrazione; siamo sicuri che non si tratti davvero di una facoltà? A questo punto credo che se questo è il tenore di vita dei detenuti all’interno di questa prigione, temo proprio che il tasso di criminalità sia destinato ad aumentare, della serie “si sta meglio dentro che fuori”. Io mi aspetto ancora che si tratti di un pesce d’aprile, o almeno lo spero.

    381

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CuriositàPrimo Pianonews
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI