Dolci: I macarons di Ladurée arrivano a Milano

Dolci: I macarons di Ladurée arrivano a Milano
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Macarons Ladurée

Lo sapete quali erano i pasticcini più amati dalla regina Marie Anoniette? I macarons. E oggi i macarons sono arrivati a Milano. La pasticceria di lusso Ladurée, famosa in tutto il mondo, ha aperto in Via Spadari al numero 6. Il negozio di Milano riprende lo spirito della storica decoratrice Madeleine Castaing, colei che ha ideato le famose boutiques parigine: tutto ruota intorno a un banco di vendita, rivestito in legno di mogano e in marmo Breccia. «Siamo certi che Milano si affezionerà presto a questo angolo di Parigi che proponiamo – ha dichiarato Svetlana Voloshyna, titolare di Ladurée Milano – anche perché non parliamo di semplici dolci, ma di un simbolo, di un marchio che vuol dire cultura, gusto, storia».

La storia di Ladurée comincia nel 1862, quando Louis Ernest Ladurée apre il suo panificio in rue Royale, 16, a Parigi, ben presto trasformato in pasticceria.

Inizia più tardi la collaborazione con Jules Chéret: ispirandosi alle tecniche di Michelangelo nella Cappella Sistina, l’artista trasforma soffitti e pareti in una specie di paradiso degli angeli, inventando anche il famoso “angioletto pasticcere”, oggi tra i simboli di Ladurée. Il locale diventa così una delle sale da the più rinomate della città.

La storia del macaron Ladurée nasce con Pierre Desfontaines, cugino di Louis Ernest, che verso la metà del Novecento ebbe l’idea di unire i gusci di meringa con un ripieno di cioccolato fuso e panna.

Nascono così i macarons come li conosciamo oggi, con gusti che vanno dal cioccolato alla vaniglia fino alle farciture più insolite, come la rosa o la menta.

foto tratta da www.luxrevolution.com

365

Fonte | Ladurée

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mer 12/05/2010 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento