eBay, un’altra sanzione da Parigi

eBay, un’altra sanzione da Parigi

Ancora una sanzione salata per la casa d’aste online più famosa al mondo, che ha ricevuto un’altra batosta legale dal tribunale parigino

da in Beni di Lusso, Boutique di lusso, Case d'asta, Lifestyle, Louis Vuitton
Ultimo aggiornamento:

    Ebay, Una delle case d’aste più famose, è stata sanzionata dal tribunale di Parigi per non aver rispettato una sentenza precedente: cosa che praticamente mette fine al commercio di beni di lusso in una delle piattaforme più frequentate del web.

    Il tribunale di Parigi ha stabilito che la casa dovrà pagare una sanzione di 2,55 milioni di dollari per non aver rispettato la precedente ingiunzione, che impediva agli utenti la vendita di alcuni beni di lusso, esattamente i profumi del catalogo di Moët Hennessy Louis Vuitton (LVMH) che comprendono fragranze di Guerlain, Christian Dior e Givenchy.

    Una storia abbastanza lunga che risale all’estate del 2008, quando la corte francese aveva preso in considerazione le accuse mosse dal Gruppo LVMH nei confronti di eBay per non aver preso misure adeguate che impedissero la vendita di beni contraffatti, procedimento che si era concluso con una multa salatissima di 35,5 milioni di euro per la casa d’aste.

    Anche un’altra volta la casa era stata sanzionata con una multa di 3 milioni di euro, per aver permesso la vendita di beni originali destinati solo ed esclusivamente a determinati canali d vendita di cui eBay non faceva parte. La corte aveva quindi ordinato ad eBay di rimuovere i profumi in questione rendendoli inaccessibili agli acquirenti transalpini.

    Il sito non ha rispettato tale ingiunzione, scatta così un’altra sanzione, ma eBay contesta sostenendo di aver provveduto alla rimozione dei suddetti elenchi attraverso software di filtraggio, spiegando inoltre che gli utenti hanno trovato comunque un modo per aggirare questi filtri, nella maggior parte dei casi utilizzando nomi sbagliati o sole immagini per descriverli.

    Stando quindi alle dichiarazioni di Alex Von Schirmeister, general manager di eBay in Francia, la sentenza sarebbe ingiusta., la casa d’aste ricorrerà in appello il prossimo maggio.

    346

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Beni di LussoBoutique di lussoCase d'astaLifestyleLouis Vuitton
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI