Everlasting Luxury: il libro sul significato del lusso

l'autrice esamina il significato del lusso oggi e prova a immaginare gli scenari futuri

da , il

    everlasting luxury

    We live in an age when unnecessary things are only necessities. (Oscar Wilde) The problem today is the idea of democratized luxury and I don’t believe that is true luxury any longer. (Tom Ford)…Con queste citazioni si apre il libro di Claudia Chiari, pubblicato da Editrice LeFonti; l’autrice, in Everlasting Luxury, The future of inaccessibility, esamina il significato del lusso oggi e prova a immaginare gli scenari futuri. Un tempo il lusso era nelle mani di una ristretta cerchia di persone, una piccola élite molto lontana dal resto della società e molto difficilmente raggiungibile. Era anche un mezzo di differenziazione, un modo di essere e di agire che distingueva nettamente queste persone dal resto della popolazione.

    Il tempo ha cambiato la concezione del lusso tanto da fare emergere la domanda: il lusso esiste ancora? Nel XXI secolo il lusso si è evoluto in diverse forme e strati che vanno dal lusso inaccessibile al lusso di massa, lo scalino più basso della scala del lusso, quello delle grandi masse che danno a questo concetto un valore di gratificazione psicologica e personale, legato a un sentimento emotivo.

    Claudia Chiari scivola in questo volume fra i meandri delle sfaccettature in cui il lusso si articola ponendosi domande e cercando di dare risposte, aprendo dialoghi nuovi e cercando di delineare il profilo del cliente che acquista beni di lusso.

    Nel libro vengono analizzati tutti i cambiamenti che hanno modificato il concetto di lusso, dall’idea del lusso democratico, al consumismo e la massificazione del nostro secolo.

    La dilagante crisi economica e la massificazione dei brand rappresentano un’importante sfida per tutti quei marchi che nonostante tutto desiderano mantenere inalterata la loro qualità.

    È proprio di queste realtà che parla Claudia Chiari nel suo libro, quelle maison che non rinunciano alla qualità artigianale in vista di guadagni più facili. Infatti, un futuro per il lusso inaccessibile ci sarà sempre, spiega Claudia Chiari, ma lo spostamento sta andando sempre più verso l’artigianalità, verso il “su misura”, verso la massima personalizzazione dei prodotti e la totale disponibilità nei confronti dei clienti, non tanto più sul brand di lusso, che sarà sempre più accessibile e alla portata di tutti.

    Il resto è più un’idea di lusso, il sogno del lusso, quella sfera alla quale si vorrebbe appartenere. Un’esperienza sensoriale.

    speciale myluxury

    Speciale Vini Pregiati