Speciale Natale

Ferrari da record: il 2012 è il miglior anno della storia per il Cavallino rampante

Ferrari da record: il 2012 è il miglior anno della storia per il Cavallino rampante

Ferrari da record: il 2012 è stato l'anno migliore per utili e vetture consegnate nei 66 anni di storia della casa di Maranello

da in Accessori
Ultimo aggiornamento:

    ferrari record 2012

    Ferrari ha molti motivi per festeggiare: il 2012 è stato un anno da record, il migliore dei 66 anni di storia della casa di Maranelo con numeri positivi in doppia cifra negli utili e vetture consegnate in tutto il mondo in aumento. Il tutto in un anno in cui il comparto automobilistico ha visto cadute al ribasso in quasi tutti i settori di mercato: resiste quello delle auto di lusso, ma Ferrari è andata oltre, registrando fatturati da record. Il fatturato è salito a +8% rispetto allo scorso anno, a quota 2,433 miliardi di euro con un utile netto di 244 milioni di euro, +17,8%. Conti alla mano, cresce anche il numero delle vetture consegnate, 7.318 nel 2012 che valgono un +4,5%. A far da traino al successo sono state le vendite record negli Stati Uniti, Germania e Gran Bretagna.

    La crisi che ancora imperversa non ha colpito il marchio di Maranello, simbolo delle auto di lusso made in Italy. “È motivo di grande orgoglio chiudere un anno con simili risultati, pur in presenza di un contesto non certo favorevole in tanti Paesi europei se non addirittura ostile, come nel caso dell’Italia”, ha spiegato il presidente del gruppo Luca Cordero di Montezemolo. “Il merito va alle donne e agli uomini della Ferrari, alla forza del Marchio, a una gamma innovativa e completa, a forti investimenti tecnologici e a un’espansione controllata nei mercati automobilistici mondiali”.

    Quali sono le Ferrari più belle di sempre? Scopri le migliori

    I premi e i riconoscimenti dati a Ferrari nel corso dell’anno hanno confermato il successo del brand, senza dimenticare i nuovi modelli che hanno catalizzato l’attenzione degli amanti dei bolidi di lusso.

    Di particolare importanza però è stata la strategia di mercato messa in atto dalla casa di Maranello: apertura a nuovi mercati e vetture in grado di soddisfare le esigenze di ogni acquirenti con la combinazione stile, bellezza, esclusività e prestazioni a farla da padrona.

    Negli USA per esempio sono state superate per la prima volta le 2mila vetture consegnate (20.58 con un +14,6%); in Medio Oriente e Africa 556 le auto consegnate e un + 4,5%. Record anche in Asia che registra 784 vetture consegnate (+4%) di cui quasi 500 in Cina e 302 in Giappone.

    Discorso a parte per l’Europa che ha visto crescere il mercato in Gran Bretagna (20,4% con 673 vetture), in Svizzera (+17,4%, 357) e in Germania (+8,2%, 750), che si conferma il mercato più importante nel Vecchio Continente. In Italia però il dato è diverso: 318 le auto consegnate, – 46% rispetto al 2011, ma con un valore superiore al dato nazionale del comparto auto che segna -60%.

    Il 2012 per Ferrari è stato l’anno dei record e non è detto che non si possa replicare: la bellezza e il fascino del Cavallino rampante non dà segni di cedimento, anche in tempo di crisi.

    511

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Accessori

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI