Giardini segreti: gli spazi verdi da sogno nascosti in tutto il mondo [FOTO]

Giardini segreti: gli spazi verdi da sogno nascosti in tutto il mondo [FOTO]

Isole verdi rigogliose e sensuali, i giardini segreti sono luoghi dove rilassarsi e ritrovare la pace interiore

da in Città, Curiosità, Viaggi
Ultimo aggiornamento:

    In molte città del mondo si celano dei giardini segreti, spazi verdi da sogno nascosti dalla vita frenetica che ti porta a non prestare loro l’attenzione che si meritano. Veri e propri tesori della natura, spesso sconosciuti anche agli stessi abitanti e fuori dal mondo delle destinazioni turistiche comuni. Andiamo allora alla scoperta delle oasi verdi da visitare, che probabilmente non sapevamo neanche che esistessero.

    La città di Londra nasconde degli angoli verdi deliziosi poco conosciuti dal turismo di massa. Per chi è alla ricerca di un piccolo angolo di tranquillità, appena svoltato l’angoo della cattedrale di St Paul si trova il Postman’s Park, chiamato così perchè una volta era molto popolare fra i lavoratori della vicina sede della vecchia Posta Generale. All’interno è possibile trovare un memoriale Vittoriano che commemora gli uomini e le donne che sono morti eroicamente per salvare altre persone.
    Per chi si trova nel Regno Unito e non vuole perdersi un giardino magico deve programmare una tappa in Cornovaglia per visitare The Lost Gardens of Heligan. I Giardini Perduti di Heligan sono stati la ristrutturazione botanica più vasta in Europa che ha riportato i giardini all’antico splendore.
    Anche la città di New York nasconde piccole oasi di pace da visitare, come il Bartow-Pell Historic Mansion and Garden nel Bronx, con i terrazzamenti progettati nel 1914 da Delano & Aldrich, che riflettono i principi della rinascita neoclassica e la tradizione del paesaggio britannico, e accanto al giardino formale, il Mary Ludington Herb Garden. A Staten Island ci si può invece rilassare al Samadhi Garden del Jacques Marchais Museum of Tibetan Art.

    Jacques Marchais era un collezionista appassionato della cultura tibetana, e sosteneva che l’arte tibetana andasse vista in un ambiente contestuale per una sua vera comprensione, e qui ha creato un rifugio dove si può non solo studiare, ma anche praticare della meditazione. Il Samadhi Garden si trova lungo un pendio terrazzato, dove angoli dedicati alla meditazione si fondono ad una vasca di pesci koi e fiori di loto, elefanti di pietra e scimmie in ceramica, e piccoli sentieri tortuosi intervallati da una serie di angoli per sedersi tranquillamente.
    Nonostante sia stato proclamato “Il Parco più Bello d’Italia 2015″ e sicuramente uno dei giardini più belli in Europa, molti sono ignari che Latina nasconde invece il Giardino di Ninfa, progettato attorno agli anni ’20 da Gelasio Caetani a completamento delle rovine archeologiche dell’area. Perfetto esempio di giardino all’inglese, mira a ricreare atmosfere romantiche e bucoliche, apparentemente non intaccate dall’uomo.
    Rimanendo in Italia, ad Anacapri è possibile visitare i giardini di Villa San Michele, siti sul punto più panoramico di Capri. Nel giardino si possono ammirare una serie di piante caratteristiche della flora mediterranea circondate da un tipico colonnato bianco con pergolato, da cui si gode di una straordinaria vista del Golfo di Napoli.

    513

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CittàCuriositàViaggi Ultimo aggiornamento: Domenica 29/05/2016 08:10
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI