Speciale Natale

Guida all’acquisto delle pietre preziose: cosa sapere e cosa evitare

Guida all’acquisto delle pietre preziose: cosa sapere e cosa evitare

Guida all'acquisto delle pietre preziose: cosa sapere e cosa evitare sulle gemme per un acquisto sicuro, lontano da fregature e falsi

da
Ultimo aggiornamento:

    colorful gemstones

    Una guida all’acquisto delle pietre preziose è essenziale per chi vuole acquistare gemme pregiate, sicuro di non incappare in qualche fregatura. Il metodo più certo ed efficace è sempre quello di rivolgersi a gioiellerie ed esperti del settore: sono i professionisti infatti quelli che possono dare la sicurezza di un acquisto di valore. Per chi non è esperto quindi il consiglio è sempre quello di rivolgersi a chi conosce ogni aspetto delle pietre preziose. In ogni caso è importante informarsi sul tipo di pietra preziosa che si intende acquistare, stando attenti ad alcune sue caratteristiche fondamentali. Anche i meno esperti devono avere l’occhio giusto per poter valutare la pietra da acquistare: ecco alcune cose da sapere e quelle da evitare.

    Per essere certi di fare l’acquisto giusto bisogna scegliere la pietra adatta al gioiello che si vuole realizzare. Il significato delle pietre preziose varia ed è sempre utile avere in mente cosa si nasconda dietro una gemma, in modo da dare un significato più profondo al gioiello.

    Scelta la pietra è bene tenere a mente quali sono le sue caratteristiche principali: per il diamante abbiamo visto le 4C, ossia le peculiarità che definiscono il valore di una pietra.

    Affidarsi agli esperti è sempre la scelta giusta, ma ci sono alcune caratteristiche che si possono valutare anche se non si è profondi conoscitori.

    Coloured Gemstones

    Identificata la pietra con il suo colore caratteristico (bianco per il diamante, rosso per il rubino, verde per lo smeraldo e blu per lo zaffiro), è importante analizzare la tonalità, la saturazione e la luminosità del colore.

    Tralasciando il gusto personale, è fondamentale guardare la pietra per capire se tutte le componenti del colore siano di qualità, partendo dal presupposto che una pietra preziosa deve avere un colore luminoso, vivace e con tonalità media.

    Scelta la gemma, il primo sguardo va al colore che non deve essere eccessivamente spento, ma pieno e luminoso. D’altra parte ogni pietra è diversa e presenta sfumature che la rendono unica, ma un esperto potrà dirvi se il tono troppo scuro o troppo chiaro è indice di scarsa qualità.

    Altra caratteristica per valutare una gemma è il suo comportamento alla luce.

    La struttura mineraria crea per ogni pietra fenomeni diversi nel momento in cui incontra la luce: per questo è sempre meglio osservarla con la giusta illuminazione.

    Al contatto con la luce si verificano alcuni effetti come la rifrazione, una delle caratteristiche più importanti: l’indice di rifrazione serve infatti a identificare il materiale di cui è composta la pietra, smascherando i falsi. Da considerare anche la riflessione, la diffrazione e l’interferenza della luce, come i vari fenomemi che si possono notare tra cui “l’arlecchinamento”, un gioco di colori a chiazze che può variare a seconda dell’esposizione alla luce.

    diamante 1

    Un altro aspetto da tenere in considerazioni è quello della purezza della gemma, ossia la sua limpidezza: più una pietra è pura più è preziosa. Con purezza si intende il grado di “pulizia” interna alla gemma, verificando che non vi siano inclusioni al suo interno.

    Ogni pietra ha una sua personale storia: è la Terra a creare e a plasmare le pietre preziose che recano al loro interno i “segni” della loro formazione. Le inclusioni non sono altro che questi segni del tempo: per essere pura una pietra non deve averne o quanto meno averne in piccolissima parte.

    Le inclusioni sono fondamentali perché permettono ai gemmologi di risalire alla creazione della pietra e alla sua storia, ma per gli orafi e gli intenditori la pietra perfetta è quella senza inclusioni.

    Nella maggior parte dei casi di tratta di inclusioni invisibili a occhio nudo: se notate segni strani all’interno della gemma, allora avete di fronte un esemplare con molte inclusioni e perciò poco pregiato.

    Riassumendo, quando comprate una pietra preziosa state attenti al colore, alla luce e agli effetti e alle inclusioni. Se volete acquistare una pietra preziosa il consiglio migliore rimane quello di rivolgersi agli esperti che si sapranno guidare nella scelta finale, con competenza e passione.

    752

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI