NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

I borghi più belli della Sicilia: dai più caratteristici a quelli sul mare

I borghi più belli della Sicilia: dai più caratteristici a quelli sul mare

I borghi più belli della Sicilia sono luoghi caratteristici dall’atmosfera suggestiva, località nella Sicilia orientale, occidentale oppure sul mare, borghi rurali abbandonati e paesini poco noti: da Sperlinga a Geraci, da Castroreale a Castiglione di Sicilia, ecco i posti più belli da scoprire nella regione

da in Viaggi
Ultimo aggiornamento:

    Tra i borghi più belli della Sicilia compaiono alcune località note e altre meno, luoghi unici dalle atmosfere suggestive e dai panorami da sogno. Dai borghi della Sicilia orientale e occidentale a quelli sul mare, dalle bellezze abbandonate ai borghi rurali, fino ai paesini più caratteristici, scopriamo insieme i posti da visitare per una gita fuori porta o per una vacanza.

    Il borgo di Sperlinga

    Sperlinga è uno dei borghi rurali in Sicilia più belli e caratteristici. Si trova nella provincia di Enna e ospita nel suo centro storico un castello in parte scavato in una enorme roccia di arenaria che risale al XII secolo. Tutto il fianco del castello è costellato da grotte artificiali scavate in tempi lontanissimi dall’uomo, ma oltre al borgo rupestre, a Sperlinga potrete anche fare escursioni naturalistiche nel bosco comunale e assaggiare piatti locali unici.

    Geraci Siculo

    Geraci Siculo è uno dei borghi della Sicilia occidentale e si trova in provincia di Palermo. Il borgo antico, uno dei borghi medievali più belli, è adagiato sulla parete rocciosa di un colle ed è caratterizzato da strade strette e tortuose, vicoli e cortili dall’impronta medievale. Tante le architetture antiche da vedere, dalle numerose chiese medievali al castello, ma potrete anche fare trekking ed escursioni in montagna, oltre al birdwatching.

    Castroreale

    Tra i borghi della Sicilia orientale Castroreale è uno dei più belli. In provincia di Messina, il borgo è uno dei paesini siciliani più caratteristici per la sua storia, l’arte e la natura da cui è circondato. Dal belvedere della Piazza delle Aquile si intravedono Capo Milazzo e le Isole Eolie. Tanti i monumenti degni di nota nel borgo, a cominciare dalla chiesa dell’Assunta del Seicento, ricca di opere d’arte. Qui potrete anche assaggiare il “Biscotto della badessa”, il prodotto tipico del borgo.

    La terrazza panoramica di Castelmola

    Castelmola è uno dei borghi siciliani sul mare più belli grazie al suo balcone panoramico naturale sopra Taormina. Potrete vedere l’Etna, il golfo di Giardini-Naxos e il Capo di Sant’Alessio, oltre allo stretto di Messina, mentre nel borgo vero e proprio troverete porte e finestre riquadrate in pietra di Taormina, abitazioni nei toni del giallo, del beige e del rosa antico e insegne caratteristiche in pietra e ferro battuto.

    Castiglione di Sicilia

    Castiglione di Sicilia è uno dei borghi più belli d’Italia per il 2017, al quinto posto nel celebre premio Il Borgo dei Borghi. Città metropolitana di Catania, ha un borgo molto ricco e rientra nel Parco Fluviale dell’Alcantara con diverse aree protette. Tra le costruzioni medievali presenti anche il ponte sull’Alcantara su un panorama naturale da sogno.

    Il borgo abbandonato Cunziria

    Ma sono tanti i borghi siciliani abbandonati per una ragione o per l’altra. Cunziria (La Conceria) è un antico borgo sette-ottocentesco sviluppatosi al di fuori del tessuto urbano di Vizzini, in provincia di Catania. Reso famoso dalla novella “Cavalleria Rusticana” di Giovanni Verga, si colloca tra collinette e fichi d’India a breve distanza dal torrente Masera. Un luogo molto pittoresco in cui trovare tracce archeologiche antiche e recenti, abbandonato in seguito alla rivoluzione industriale, alle guerre mondiali e ai cambiamenti economici.

    Scopri i borghi più belli del Lazio nel nostro approfondimento.

    828

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Viaggi
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI