I gioielli di Roberto Coin per l’anno del Drago: già sold out in Cina

I gioielli di Roberto Coin per l’anno del Drago: già sold out in Cina

Grande successo per la collezione di gioielli firmata Roberto Coin e ispirata all'Anno del Drago con anelli e bracciali che riprendono le sembianze del mitico animale, già sold out in Cina

da in Bracciali di lusso, Gioielli, Oro
Ultimo aggiornamento:

    braccialetto drago roberto coin

    Un successo quasi inaspettato per la collezione di anelli e bracciali firmati Roberto Coin e dedicati alle celebrazioni dell’anno del Drago. Per la festività, molto sentita nel grande paese asiatico, la maison ha ideato anelli e bracciali che recano l’immagine dell’animale, in oro giallo, rosa e diamanti. Una linea di soli dieci pezzi per modello e che si pensava destinata solo alla Cina. Il successo però è stato tale che il primo blocco di produzione è già sold out: ora la griffe sa pensando a esportarli in altri mercati, aumentando la tiratura dei prezzi.

    Il mondo del lusso sta seguendo con attenzione la Cina ed è per questo che la festa per l’anno del Drago ha spinto molti marchi di lusso a creare oggetti celebrativi ispirati all’animale mitologico.

    Non poteva mancare una collezione di gioielli firmata Roberto Coin. La maison d’alta gioielleria segue con attenzione gli sviluppi del mercato del lusso e ha creato prodotti ispirati ai paesi ricchi emergenti.

    Il tavolo in oro Golden Table è solo uno degli esempi, l’ultimo in ordine di tempo: un complemento d’arredo che ha segnato l’esordio della griffe nel settore dell’arredamento, senza mai perdere di vista la prima vocazione, l’alta gioielleria.

    La creazione di Roberto Coin non è passata di certo inosservata tanto da meritarsi il secondo posto del primo Myluxury Handcraft Award, il premio che MyLuxury.it ha ideato per premiare l’eccellenza dell’artigianato di lusso.

    Facile comprendere come anche la collezione dedicata all’anno del Dragone, pur se limitata a dieci pezzi per ciascuno modello, sia andata letteralmente a ruba. Oro giallo, rosa e diamanti sono stati lavorati per ricreare le sembianze del Drago da portare al dito o al polso.

    Subito venduti in Cina, la maison ha registrato una richiesta anche da parte di altri paesi, anche in Europa: un vero successo.

    355

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Bracciali di lussoGioielliOro Ultimo aggiornamento: Domenica 29/05/2016 08:10
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI