Speciale Natale

I migliori chef italiani, la classifica del 2014 [FOTO]

I migliori chef italiani, la classifica del 2014 [FOTO]

La Classifica degli Chef più famosi e popolari d’Italia

da in Classifiche, Food & Drink
Ultimo aggiornamento:

    I migliori chef italiani 2014 – Confrontando le guide e i concorsi del 2014, il miglior chef italiano è sicuramente Massimo Bottura dell’Osteria Francescana di Modena. Quasi tutti d’accordo anche per le successive posizioni che vedono lo chef Heinz Beck del ristorante La Pergola di Roma e Nadia Santini, proprietaria e chef del ristorante Dal Pescatore a Canneto sull’Oglio in provincia di Mantova. Sulle successive posizioni non c’è unanimità ma la bravura degli altri chef è sicuramente eccellente.

    Nella lista di chef stilata da Elite Traveler vi sono 24 chef che hanno contribuito a cambiare il volto dell’alta gastronomia negli ultimi anni e nella lista figurano 3 italiani:

    Massimo Bottura
    Chef Massimo Bottura
    3 stelle Michelin guadagnate dall’Osteria Francescana di Modena grazie al suo patron e chef Massimo Bottura che Elite Traveler definisce “the supreme modernist Italian chef”. È conosciuto come chef della cucina molecolare in Italia e nel 2011 è stato riconosciuto dall’Accademia internazionale della cucina come miglior cuoco del mondo. La sua cucina è da lui definita “territoriale, ma vista a 10 km di distanza”.

    Heinz Beck
    Chef Heinz Beck
    Chef del ristorante La Pergola di Roma, tedesco d’origine ma italianissimo nel cuore, Heinz Beck ha contribuito all’ascesa dell’alta cucina nella capitale regalandole tre stelle Michelin e 5 forchette rosse. Il menu che propone rappresenta il suo più significativo traguardo raggiunto attraverso un mix vincente di innovazione e rispetto della cultura culinaria e dalla convinzione che, per creare la grande cucina, occorrono ingredienti scelti con cura oltre che la sapienza di utilizzarli e accostarli con sensibilità e passione. Le più prestigiose guide gastronomiche italiane tra cui L’Espresso, Gambero Rosso e Bibenda hanno insignito il ristorante, fin dal 2000, del riconoscimento Miglior ristorante della Capitale e uno dei migliori in Italia, nonchè il miglior ristorante italiano presente in una struttura alberghiera.

    Nadia Santini
    Chef Nadia Santini
    Dal Pescatore, il ristorante della famiglia Santini si trova nella riserva naturale del Parco dell’Oglio Sud nel comune di Canneto sull’Oglio e nel 1996 ha ricevuto le tre stelle Michelin facendo diventare Nadia la prima chef donna premiata con le tre stelle. Nadia Santini è l’indiscussa signora dei fornelli italiani e non solo quelli: sono stati i francesi a incoronarla come migliore cuoca del pianeta.

    Secondo Class Life, il meglio della tradizione e dell’innovazione in versione stellata degli chef italiani è firmata, oltre che da Nadia Santini, Heinz Beck e Massimo Bottura, anche dallo chef:

    Carlo Cracco
    Chef Carlo Cracco
    Nel 1986 comincia la sua carriera professionale da Gualtiero Marchesi a Milano, il primo ristorante italiano che raggiunge le tre stelle Michelin. Si trasferisce per 3 anni in Francia dove ha l’opportunità di conoscere i segreti della cucina francese e al ritorno in Italia diventa primo chef all’Enoteca Pinchiorri di Firenze che ottiene tre stelle Michelin. Successivamente ha aperto Le Clivie in Piobesi d’Alba, dove ha ottenuto una stella Michelin. Dopo pochi anni ha accettato l’invito della famiglia Stoppani per l’apertura del ristorante Cracco Peck.

    Dal 2007 il ristorante diventa completamente suo ed oggi vanta due stelle Michelin, 18.5/20 punti sulla guida dell’Espresso e due forchette del Gambero Rosso. La cucina, diretta e guidata dallo chef Carlo Cracco, rivisita i piatti della cucina tradizionale milanese, e non solo, proponendoli in una chiave contemporanea, combinando i sapori e giocando sui contrasti. Carlo Cracco definisce la sua una cucina cerebrale e di cuore, un atto d’amore basato sul grande rispetto per il cibo, perché la ricerca costante non si separa mai dalle emozioni gustative.

    Secondo la classifica The World’s 50 Best Restaurants 2014 by S.Pellegrino e Acqua Panna, oltre al terzo posto di Massimo Bottura, in classifica vi sono gli chef:

    Enrico Crippa
    Chef Enrico Crippa
    Enrico Crippa è lo chef del ristorante Piazza Duomo di Alba che si è classificato 39esimo nella classifica The World’s 50 Best Restaurants 2014. La sua prima esperienza nel campo della ristorazione avviene a sedici anni come commis nello storico ristorante milanese di Gualtiero Marchesi e da li inizia una folgorante carriera che gli darà modo di collaborare con alcuni tra i migliori chef europei. Nel 2006 la prima conferma del suo talento ovvero la stella Michelin, nel 2009 la seconda e nel 2012 Enrico Crippa ha ottenuto la terza stella Michelin.

    Massimiliano Alajmo
    Chef Massimiliano Alajmo
    Massimiliano Alajmo è il più giovane chef italiano della storia ad avere ottenuto una valutazione di tre stelle dalla Guida Michelin. Il ristorante di famiglia Le Calandre a Rubano, a cui si dedica dal 1993 con il fratello Raffaele Alajmo, è al 46esimo posto della classifica The World’s 50 Best Restaurants 2014. Oltre ad essere lo chef responsabile dei ristoranti Le Calandre, Il Calandrino, La Montecchia e Quadri, è attivamente impegnato col gruppo dei Cavalieri della Cucina Italiana, per promuovere e tutelare il mestiere del cuoco e l’immagine della cucina italiana.

    1033

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ClassificheFood & Drink

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI