Speciale Natale

I migliori cocktail bar al mondo per il 2016, vince il Dead Rabbit di New York [FOTO]

I migliori cocktail bar al mondo per il 2016, vince il Dead Rabbit di New York [FOTO]

Locali selezionati da una giuria di esperti barman provenienti da tutto il mondo e dall'opinione di esperti dell’industria delle bevande alcoliche

da in Classifiche, Food & Drink, Locali Lussuosi
Ultimo aggiornamento:

    E’ stata pubblicata la classifica dei migliori cocktail bar al mondo per il 2016! Il vincitore dei The World’s 50 Best Bars 2016 è il Dead Rabbit di New York fondato da due irlandesi. Dal look simile alle vecchie taverne del XIX secolo e detentore anche di altri grandi premi, è stato scelto da esperti del settore che hanno valutato i locali di 27 città e 19 Paesi. Il 2015 aveva visto sul podio l’Artesian di Londra, un locale chic e glamour che vanta un team di professionisti che ogni anno amano cambiare la lista dei cocktails del menù.

    La premiazione dei World’s 50 Best Bars 2016 ha decretato i migliori locali da cocktail presenti in tutto il mondo. 476 esperti del settore provenienti da 57 Paesi hanno scelto le destinazioni del bere internazionale: 50 locali, di cui 11 nuove entrate, con la città di Londra che spadroneggia vantando il maggior numero di bar della top 50. Non da meno gli Stati Uniti che vedono la presenza in classifica di 14 locali, di cui 4 nelle prime 10 posizioni.
    Ma addentriamoci nella classifica. Il secondo posto va al The Savoy American Bar di Londra, premiato anche grazie al lavoro del Bar manager Declan McGurk e al menù creato dal bartender Erik Lorincz con il suo team.
    Londra anche per la terza posizione con il Dandelyan, un locale elegante e sofisticato disegnato da Tom Dixon e caratterizzato da una vetrata che si affaccia su tutta la città, dove è possibile gustare anche una caratteristica tazza di te inglese.
    Quarta posizione di nuovo per un locale londinese, questa volta il Connaught Bar, che grazie ad Agostino Perrone ha ricevuto anche altri riconoscimenti quali il World’s Best Hotel Bar 2010 e l’International Bartender of the Year.

    La quinta posizione è occupata dall’Attaboy di New York nel Lower East Side dove fanno i migliori cocktail della città.
    Il The Gibson di Londra conquista la sesta posizione, mentre la settima è di nuovo della città di New York con l’Employees Only nel West Village, un locale dove si vive l’atmosfera degli anni ’20 e ’30.
    Rimaniamo nella Grande Mela perchè l’ottava posizione è del Nomad Bar, il bar dell’omonimo hotel, che si presenta come una taverna rivisitata in chiave chic ed elegante, e dove si può anche trascorrere un pomeriggio rilassante.
    Finalmente in nona posizione ci si allontana da Londra e New York e si arriva in Grecia, e precisamente ad Atene, con il The Clumsies, mentre chiude la top ten 2016 dei migliori barl’Happiness Forgets in zona Hoxton a Londra, con la sua atmosfera underground.
    E i bar italiani? Mantengono la loro posizione nella World’s 50 Best Bars 2016 il Jerry Thomas Speakeasy di Roma nato grazie ai bartender Antonio Parlapiano, Roberto Artusio, Leonardo Leuci e Alessandro Procoli, 33esimo, e il Nottingham Forest di Milano, 38esimo e presente nella classifica dal 2007.

    527

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ClassificheFood & DrinkLocali Lussuosi

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI