I migliori vini del Chianti: dal Classico al Rùfina, i consigli per una degustazione doc

I migliori vini del Chianti: dal Classico al Rùfina, i consigli per una degustazione doc

Alla scoperta dei migliori vini del Chianti: dal Classico al Rùfina, i consigli per una degustazione doc

da in Per pochi intimi, Viaggi, Vini Pregiati
Ultimo aggiornamento:

    Tuscany View

    L’area del Chianti in Toscana, una delle zone della regione più conosciute e apprezzate dai turisti di tutto il mondo, è da sempre legata alla produzione dell’omonimo vino, considerato tra i migliori in assoluto. Approssimativamente compresa tra le province di Firenze e Siena, la zona del Chianti è infatti contraddistinta da un’esclusiva combinazione di clima e terreno che permette di produrre un vino particolarmente pregiato, apprezzato in ogni angolo del mondo. Tutti coloro che decidono di trascorrere una settimana di vacanza nella regione del Chianti, non possono fare a meno di partecipare almeno una volta a una delle caratteristiche degustazioni enogastronomiche che si tengono in questa zona.

    Come è noto, non c’è un solo vino Chianti, ma esistono numerose denominazioni che variano a seconda dell’esatta zona di produzione del vino: la più nota è il Chianti Classico, l’unica varietà prodotta esclusivamente nella storica regione d’origine, ma sono ugualmente apprezzate anche il Chianti dei Colli Aretini, il Chianti Rùfina, e il Chianti dei Colli Senesi. Altri tipi di Chianti sono il Montalbano, il Montespertoli, il Chianti dei Colli Fiorentini e quello delle Colline Pisane.

    Il vino Chianti Classico, detto anche Gallo Nero per il simbolo che lo rappresenta, è tutelato dal Consorzio del Chianti Classico. E’ un vino unico nel suo genere e dalle precise caratteristiche: deve essere infatti composto all’80% di Sangiovese, vitigno tipico della zona, e il restante 20% da un altro vitigno a discrezione del produttore. Di color rosso rubino vivace, ha un odore di mammola e un sapore asciutto, sapido e armonico. La gradazione alcolica minima è di 12 gradi.

    Da provare anche l’eccellente Chianti Classico Riserva, fatto con le uve migliori del Sangiovese e invecchiato almeno 24 mesi, di cui 3 in bottiglia.

    Il Chianti Rùfina viene, invece, prodotto nella Val di Sieve, dove è stato organizzato un interessante itinerario alla scoperta di questo vino e della sua produzione attraverso un’apposita segnaletica. Il Chianti Colli Fiorentini nasce appunto sulle colline nei dintorni di Firenze e raccoglie nella sua etichetta numerose località, tra cui Impruneta, San Casciano, Tavarnelle e Scandicci. Il Montespertoli è un Chianti dal sapore armonico e sapido che si affina col tempo al morbido vellutato. E poi c’è il Chianti della zona di Montalbano, prodotto nei dintorni di Vinci, paese celebre per aver dato i natali a Leonardo.

    Tutti coloro che sono in procinto di recarsi in Toscana, possono degustare l’autentico vino Chianti sia in una delle storiche cantine di produzione che nelle caratteristiche enoteche di Firenze, magari approfittando dei tanti tour di degustazione organizzati. Si tratta di una delle più tipiche attività organizzate da Cernobbiodeluxe in collaborazione con i propri partner.

    490

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Per pochi intimiViaggiVini Pregiati Ultimo aggiornamento: Domenica 29/05/2016 08:10
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI