I migliori vini italiani

I migliori vini italiani

I vini più Luxury d'Italia

    Vini

     

    Il vino è un piacere, se è pregiato poi è un prodotto esclusivo e di classe. Da degustare con gli amici, magari in cene eleganti, per innaffiare cibi pregiati. In questo caso è necessario possedere una cantina ben fornita, con vini provenienti dai migliori vigneti d’Italia, poichè, è rinomato, il nostro paese è uno dei migliori produttori del prelibato nettare.

    Vino 

    Vediamo dunque, regione per regione, quali sono i più eccellenti prodotti dei frutti della vite.

    Vini pregiato

    • Iniziando da Nord-Ovest, in Valle D’Aosta troviamo 3 vini premiati con 5 grappoli dall’Associazione Italiana Sommeliers: Cave du Vin Blanc de Morgex et de La Salle – Vallée d’Aoste Blanc Chaudelune Vin de Glace 2005; La Crotta di Vegneron – Vallée d’Aoste Chambave Moscato Passito 2005; Les Cretes – Vallée d’Aoste Chardonnay Cuvée Bois 2005.
    • In Piemonte invece eccellono decine di vini tra cui: Bruno Rocca Rabajà – Barbaresco Coparossa 2004; La Spinetta – Barbaresco Valeirano 2004; Correggia – Barbera d’Alba Marun 2005; Vietti – Barbera d’Alba Scarrone Vigna Vecchia 2005; Josetta Saffirio – Barolo 2003; Bruno Giacosa – Barolo Le Rocche del Falletto Riserva 2001; Marziano Abbona – Dogliani Papà Celso 2006; Gaja – Langhe Nebbiolo Sorì Tildìn 2004; Malvirà – Roero Arneis Renesio 2006; La Scolca – Soldati la Scolca Brut Rosé d’Antan Millesimato 1995.
    • In Lombardia, tra gli altri, spiccano: La Montina – Franciacorta Brut 2002; Travaglino – Oltrepò Pavese Classese Brut Millesimato 2004; Sertoli Salis – Sforzato di Valtellina Canua 2004; Triaca – Sforzato di Valtellina San Domenico 2003; Nino Negri – Sfursat di Valtellina Cinque Stelle 2004.

    Vini costosi

    • In Trentino Alto Adige invece: Pojer e Sandri – Essenzia 2005; Tenuta San Leonardo – San Leonardo 2003; Pojer e Sandri – Rosso Faye 2004; Elena Walch – Alto Adige Bianco Beyond The Clouds 2005; Cantina Terlano – Alto Adige Gewürztraminer Lunare 2005; Kurtatsch Cortaccia – Alto Adige Merlot Brenntal 2004; J. Hofstatter – A.A. Pinot Nero Barthenau Vigna S. Urbano 2004; Abbazia di Novacella – Alto Adige Valle Isarco Kerner Praepositus 2006.
    • Vastissima la scelta in Veneto, dove primeggiano: Marion – Amarone della Valpolicella 2001; Romano Dal Forno – Valpolicella Superiore Vigneto di Monte Lodoletta 2003; Maculan – Breganze Rosso Crosara 2005; Anselmi – I Capitelli 2005; Pieropan – Soave Classico La Rocca 2005; Suavia – Soave Classico Le Rive 2005; Romano Dal Forno – Vigna Seré 2003.
    • Il Friuli Venezia Giulia offre: Borgo San Daniele – Arbis Blanc 2005; Podversic – Bianco Kaplja 2004; Bastianich – Calabrone 2003; Scubla – Colli Orientali del Friuli Verduzzo Friulano Passito Cràtis 2004; Moschioni – Colli Orientali del Friuli Schioppettino 2004; Venica – Collio Pinot Bianco 2006; Venica – Collio Sauvignon Ronco delle Mele 2006.
    • In Liguria spiccano tre vini: Cascina delle Terre Rosse – Apogèo 2006; Giacomelli – Colli di Luni Vermentino Boboli 2006; Bio Vio – Riviera Ligure di Ponente Pigato Bon in da Bon 2006.

    vini2

    • In Emilia Romagna si fanno notare: Fattoria Zerbina – Albana di Romagna Passito Scaccomatto 2005; Drei Donà Tenuta La Palazza – Graf Noir 2001; San Patrignano – Sangiovese di Romagna Superiore Avi
      Riserva 2004; Ferrucci – Sangiovese di Romagna Superiore Domus Caia
      Riserva 2004; Tre Monti – Sangiovese di Romagna Superiore Thea
      Riserva 2005.
    • In Toscana sono tanti i vini degni di nota, tra cui: Ca’ Marcanda – Bolgheri Camarcanda 2004; Casanova di Neri – Brunello di Montalcino Cerretalto 2001; Ciacci Piccolomini d’Aragona – Brunello di Montalcino Vigna di Pianrosso S. Caterina d’Oro Riserva 2001; Col d’Orcia – Brunello di Montalcino Poggio al Vento Riserva 1999; Isole e Olena – Chardonnay Collezione De Marchi 2005; Fattoria Castellina – Daino Bianco 2005; Felsina – Fontalloro 2004; Montevertine – Le Pergole Torte 2004; Poliziano – Vino Nobile di Montepulciano Asinone 2004; Avignonesi – Vino Nobile di Montepulciano Grandi Annate Riserva 2003; Le Casalte – Vino Nobile di Montepulciano Quercetonda 2004.
    • L’Umbria nasconde questi tesori da bere: Castello della Sala – Cervaro della Sala 2005; Castello della Sala – Muffato della Sala 2005; Tabarrini – Montefalco Sagrantino Colle Grimaldesco 2004; Antonelli San Marco – Sagrantino di Montefalco 2004; Arnaldo Caprai – Sagrantino di Montefalco 25 Anni 2004; Adanti – Sagrantino di Montefalco Passito 2004.
    • Delle Marche sono apprezzabili: Conte Leopardi Dittajuti – Conero Pigmento Riserva 2004; Il Pollenza – Il Pollenza 2003; Santa Barbara – Pathos 2005; Velenosi – Rosso Piceno Superiore Roggio del Filare 2004; Fazi Battaglia – Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico San Sisto Riserva 2004; Belisario – Verdicchio di Matelica Cambrugiano Riserva 2004.
    • Le proposte del Lazio sono: Coletti Conti – Cosmato 2005; Colle Picchioni – Il Vassallo 2005; Casale del Giglio – Mater Matuta 2004; Trappolini – Paterno 2005; Principe Pallavicini – Stillato 2006.

    vini3

    • In Abruzzo ci sono: Valentini – Montepulciano d’Abruzzo 2002; Dino Illuminati – Montepulciano d’Abruzzo Colline Teramane Zanna Riserva 2003; Zaccagnini – Montepulciano d’Abruzzo San Clemente 2005; Masciarelli – Trebbiano d’Abruzzo Marina Cvetic 2005.
    • In Campania si fanno notare: Cantina del Taburno – Aglianico del Taburno Bue Apis 2004; Furore Marisa Cuomo – Costa d’Amalfi Furore Bianco Fiorduva 2006; Terredora – Taurasi CampoRe Riserva 2001; Antonio Caggiano – Taurasi Vigna Macchia dei Goti 2004; Galardi – Terra di Lavoro 2005.
    • In Puglia sono degni di nota: Conti Zecca – Nero 2005; Taurino – Patriglione 2001; Tenute Al Bano Carrisi – Platone 2004.
    • In Basilicata i migliori vini sono: Basilisco – Aglianico del Vulture Basilisco 2004; Terre degli Svevi – Aglianico del Vulture Re Manfredi 2004; Cantine del Notaio – L’Autentica 2005.
    • La Calabria propone: Fattoria San Francesco – Cirò Rosso Classico Ronco dei Quattroventi 2005; Cantine Viola – Moscato Passito di Saracena 2006; Odoardi – Scavigna Rosso Vigna Garrone 2004.
    • La Sicilia si distingue con questi vini: Tenuta Rapitalà – Cielo d’Alcamo 2005; Tasca d’Almerita – Contea di Sclafani Chardonnay 2005; Morgante – Don Antonio 2005; Duca di Salaparuta – Duca Enrico 2004; Florio – Malvasia delle Lipari Passito 2006; Donnafugata – Passito di Pantelleria Ben Ryé 2006.
    • Infine in Sardegna eccellono: Argiolas – Angialis 2004; Argiolas – Turriga 2003; Cantina Santadi – Carignano del Sulcis Superiore Terre Brune 2003.

    1103

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Alta SocietàFood & DrinkIn EvidenzaLifestyleVini Pregiati
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI