I migliori vini pugliesi: bianchi e rossi DOC e DOCG

Le eccellenze vinicole della Puglia, in un viaggio tra i migliori vini pugliesi, bianchi e rossi DOC e DOCG, vini pregiati e premiati in tutto il mondo. Dal celebre Negroamaro al Salice Salentino, dai vini bianchi fruttati a quelli adatti con il pesce, come il Locorotondo.

da , il

    I migliori vini pugliesi: bianchi e rossi DOC e DOCG

    Il nostro viaggio a tema vini prosegue con i migliori vini pugliesi bianchi e rossi DOC e DOCG. Un tempo relegati in una posizione marginale, utilizzati quasi esclusivamente per tagliare le uve dei vigneti di altre regioni, i vini pugliesi ricoprono oggi un ruolo di primo piano sia per offerta sia per qualità. Grazie a un territorio caratterizzato da un clima idoneo e aree collinari pianeggianti, sono stati prodotti diversi vini pugliesi pregiati, premiati e molto apprezzati sia in Italia sia all’estero. La produzione riguarda sia vini rossi, come il pugliese Negroamaro, ma anche vini bianchi, come il Locorotondo, molto adatti ad essere accompagnati al pesce.

    I migliori vini bianchi pugliesi

    Scopriamo i migliori vini bianchi pugliesi che, seppur un po’ meno famosi dei vini rossi e rosè in Puglia, sono comunque molto buoni e conosciuti. Dal Locorotondo al Gravina Bianco, vi segnaliamo le varie qualità di vino bianco pugliese, da quello fruttato a quello secco, spesso adatto ad accompagnare il pesce. Ecco alcune varietà di vino bianco tra cui scegliere:

    • Tufjano: realizzato con fiano minutolo e caratterizzato da un’intenso aroma floreale
    • Castel del Monte: proveniente dalla zona delle Murge e prodotto da vitigni Chardonnay, Pampanuto e Bombino bianco
    • Gravina Bianco: uno dei vini bianchi più antichi d’Italia, insignito DOC nel 1983. La sua produzione risale al VI secolo avanti Cristo. I suoi vitigni, importati dalla Magna Grecia, hanno trovato in Puglia il loro habitat perfetto.
    • Locorotondo: uno dei più classici vini bianchi della Puglia, è celebre per la sua freschezza e bevibilità
    • Moscato Bianco di Trani: è l’autoctono per eccellenza del territorio di Trani. Prodotto da un vitigno antichissimo di probabile origine greca, diffuso poi in tutto il bacino del Mediterraneo. Nel 1987 il Moscato di Trani ottiene il riconoscimento della Denominazione di Origine Controllata
    • Martina Franca: vino DOC la cui produzione è consentita nelle province di Brindisi, Bari e Taranto. Caratterizzato da un colore verdolino o paglierino, ha un odore gradevole e in bocca risulta asciutto e delicato.

    Leggi qui i migliori vini italiani per regione

    Vini pugliesi rossi

    I vini rossi pugliesi sono sicuramente i più diffusi in questa regione grazie alla presenza di due vitigni principali: Negramaro e Malvasia, dai quali si producono vini rossi celebri caratterizzati da una struttura piena. L’affermazione di questi vini è avvenuta per merito di un vitigno che, vinificato con una macerazione breve delle bucce, lascia la sua firma decisa e inconfondibile. Ecco una selezione dei migliori vini rossi pugliesi:

    • Primitivo di Manduria: prodotto principalmente vicino a Manduria, in provincia di Taranto. Un Primitivo secco, con gradazione alcolica pari al 14%, è perfetto se accompagnato da salumi e formaggi forti, ma anche da piatti a base di maiale oppure sughi di carne con pasta tipica pugliese come le orecchiette. Il Primitivo dolce, invece, ha una gradazione alcolica del 16% e, per questo, è ottimo con i dessert o i formaggi stagionati a pasta dura.
    • Nero di Troia: il termine Nero indica il colore di questo vino, rubino molto intenso. Prodotto vicino alla cittadina di Troia, in provincia di Foggia, le sue origini risalgono al XIII secolo. Si tratta di un vino legnoso e speziato, con sentori di mora e liquirizia.
    • Negroamaro: assieme al Primitivo e al Nero di Troia, è uno dei principali vitigni della regione e risale al VI secolo a.C. E’ caratterizzato da un colore rosso granato intenso, un profumo vinoso e fruttato con delicati sentori di more e tabacco.
    • Castel del Monte Aglianico: prodotto nelle province di Barletta-Andria-Trani e Bari, presenta un colore che va dal rosso rubino al granata e il profumo è delicato. Il gusto, intenso e secco, si accompagna bene a salumi, formaggi stagionati, pasta con sughi di carne, pollame o coniglio.

    Leggi qui come abbinare il vino rosso al cibo

    Vini pugliesi DOC e DOCG

    La produzione di vini pugliesi DOC e DOCG è il frutto di un lavoro intenso e tanta passione dei viticoltori della regione. Inoltre, territorio molto fertile e aree pianeggianti hanno aiutato a produrre vini di altissima qualità. Scopriamo i vini DOCG della Puglia:

    • Castel del Monte Bombino Nero DOCG
    • Castel del Monte Nero di Troia DOCG
    • Castel del Monte Rosso Riserva DOCG
    • Primitivo di Mandura Dolce Naturale DOCG

    Ecco la selezione dei vini pugliesi DOC:

    • Aleatico di Puglia DOC
    • Alezio DOC
    • Barletta DOC
    • Brindisi DOC
    • Cacc’e mmitte di Lucera DOC
    • Castel del Monte DOC
    • Colline Joniche Tarantine DOC
    • Copertino DOC
    • Galatina DOC
    • Gioia del Colle DOC
    • Gravina DOC
    • Leverano DOC
    • Lizzano DOC
    • Locorotondo
    • Martina o Martina Franca DOC
    • Matino DOC
    • Moscato di Trani DOC
    • Nardò DOC
    • Negroamaro di Terra d’Otranto DOC
    • Orta Nova DOC
    • Ostuni DOC
    • Primitivo di Manduria DOC
    • Rosso di Cerignola DOC
    • Salice Salentino DOC
    • San Severo DOC
    • Squinzano DOC
    • Tavoliere delle Puglie o Tavoliere DOC
    • Terra d’Otranto DOC

    I migliori vini salentini

    La penisola salentina, tra Gallipoli, Otranto, Santa Maria di Leuca, Porto Cesareo e Torre Chianca, è casa e terra di produzione dei migliori vini salentini. E’ proprio in questa zona della puglia che troviamo alcuni tra i migliori produttori di vino pugliesi, titolari di cantine con estimatori provenienti da Paesi Scandinavi, Gran Bretagna, Stati Uniti e Germania. Nascono e crescono qui vini celebri come il Salice Salentino, il Copertino, l’Alezio e il Leverano.

    • Salice Salentino: è il vino più famoso del Salento, nell’estremo sud della Puglia. Ha un colore rosso rubino scuro con sfumature porpora e un profumo intenso con sentori di prugna e ciliegia. Gusto ricco e ben strutturato, è perfetto con primi saporiti, carni e formaggi.
    • Copertino: vino rosso DOC la cui produzione è consentita nella provincia di Lecce. Si caratterizza per un colore rosso rubino, con toni lievi di arancione se invecchiato. Ha un odore persistente e in bocca risulta sapido, asciutto e con un retrogusto amarognolo.
    • Alezio: vino Doc la cui produzione è consentita in provincia di Lecce. Caratterizzato da un color rosso rubino, ha un gusto caldo, asciutto, con un retrogusto amarognolo tannico e sapido.
    • Leverano: colore che varia dal rosso rubino al granato e sapore asciutto, con delicato fondo amarognolo per questo vino la cui produzione è consentita nella provincia di Lecce.