I turisti stranieri in Italia preferiscono il lusso al mare

I turisti stranieri preferiscono il lusso della nostra penisola ad altri aspetti, come l'enogastronomia o la cultura

da , il

    Villa con piscina

    Secondo un recente studio realizzato dall’ Osservatorio Buyer Ttg, i turisti stranieri che vengono in vacanza in Italia sarebbero attratti maggiormente dal lusso della nostra bellissima penisola. Che sia per ragioni enogastronimiche piuttosto che per la cultura e il benessere, sembra che l’appeal del mare sia in calo rispetto all’esclusività e al lusso in tutte le loro forme.

    Ben il 51% dei turisti stranieri in Italia, secondo quanto emerso dalle interviste a oltre 600 tour operator, sarebbe alla ricerca di un soggiorno di lusso, con un aumento pari al 30% rispetto al passato. La domanda di vacanze nelle località balneari sembra invece essere calata del 18%.

    Tra gli aspetti che i turisti stranieri sembrano preferire per quanto riguarda i soggiorni di lusso svetta la voce dell’enogastronomia, con il 68,2% delle preferenze, seguita dalla cultura, con il 65,5% e dalle spa e benessere, al 39,6%. Chiudono la classifica gli shopping tour, con il 16,7% dei consensi.

    Questi dati mettono in evidenza il bisogno di presentare all’estero un’offerta turistica adeguata alla richiesta, che vada ad accogliere il bisogno degli stranieri di essere coccolati e circondati da quanto più di esclusivo l’Italia possa offrire. In secondo luogo pare evidente che il turismo in Italia possa essere destinato ad affrancarsi dalla stagionalità e dal clima, che lo hanno sempre vincolato ai mesi estivi, proponendo un’offerta valida in tutti i mesi dell’anno.

    Secondo i dati presentati dall’Osservatorio Buyer Ttg, questa destagionalizzazione è già iniziata, dal momento che il mese di aprile raccoglie consensi al pare di luglio, mentre settembre è già più richiesto di agosto. Allo stesso modo le regioni preferite dai turisti stranieri sembrano essere la Toscana, seguita a ruota dal Veneto e dal Lazio – chiaramente per motivazioni culturali – oltre che la Sicilia e la Puglia. Perdono un po’ di consensi la Calabria e la Sardegna, da sempre associate alla balneazione piuttosto che al lusso.

    Lascia ben sperare anche il fatto che i turisti stranieri siano sempre più rivolti alle offerte presentate da internet: ormai la vacanza fai-da-te, che prevede l’acquisto e la prenotazione del soggiorno e dei servizi direttamente online, sembra essere indiscutibilmente quella prediletta dalla maggior parte dei clienti.

    E’ indiscutibile che in futuro soltanto le migliori agenzie turistiche online saranno in grado di soddisfare la maggior parte della clientela, grazie ad offerte sempre più allettanti e curate.

    speciale myluxury

    Speciale Vini Pregiati