Il cocktail più caro del mondo: il Mai Tai

Il cocktail più caro del mondo: il Mai Tai

Il Mai Tai fu realizzato per la prima volta nel 1944 al Trader Vic’s, ristorante bar a Oakland

da in Bottiglie preziose, Boutique di lusso, Curiosità, Food & Drink, Primo Piano, Viaggi, news
Ultimo aggiornamento:

    mai tai

    Esperti e amanti del buon bere drizzate le orecchie perché stiamo per parlarvi del cocktail più caro al mondo. Il suo nome è Mai Tai (che sicuramente avete già bevuto da qualche parte) ma questo è, o meglio era davvero speciale. Siamo a Belgast, presso l’Hotel The Merchant. Lo squisito cocktail è stato inserito nel libro del Guinness dei Primati lo scorso anno per essere stato venduto ad un prezzo stratosferico, se pensiamo che si tratta alla fine di un bicchiere…1300 dollari.

    Il Mai Tai di cui parliamo è stato realizzato con gli stessi ingredienti dell’ originale, che fu realizzato per la prima volta nel 1944 al Trader Vic’s, ristorante bar a Oakland.

    Victor Jules Bergeron Jr, colui che creò questo cocktail, ha narrato le origini del suo Mai Tai nel suo libro “Trader Vic’s Own Story.

    Bergeron scrive: “Abbiamo cercato di creare una bevanda che vuole essere la migliore, utilizzando i migliori ingredienti”.

    Bergeron e il suo barista si misero l’uno accanto all’altro e via: 2 dosi di rum J. Wray & Nephew, orzata, Olanda DeKuyper Orange Curacao e il succo di un lime fresco. E il Mai Tai era pronto.

    Questo cocktail, venduto presso l’hotel Merchant è diventato speciale perché stato realizzato con l’utilizzo di un ingrediente, col tempo, diventato raro e prezioso; il rum giamaicano invecchiato 17 anni della distilleria J.Wray & Nephew.

    Ed è proprio l’uso di questo distillato a rendere così speciale e costosa la bevanda. Negli anni infatti il grande successo del Mai Tai nel mondo ha fatto innalzare di molto la domanda del prezioso rum che col tempo è diventato introvabile.

    Ma la preziosa bottiglia è finita.

    L’ultima goccia utilizzata per realizzare questo speciale Mai Tai speciale è stata versata. Il fortunato assaggiatore si chiama Ronald Mancini, un medico di Los Angeles che si è goduto fino all’ultima goccia, è proprio il caso di dirlo, questo esclusivo cocktail.

    Ma non disperate, “Il Mercante” serve un sostituto altrettanto degno anche se meno costoso e come tale meno prezioso dello stesso cocktail.

    413

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Bottiglie prezioseBoutique di lussoCuriositàFood & DrinkPrimo PianoViagginews
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI