Il jet privato dello sceicco con il garage per due Rolls-Royce

Il jet privato dello sceicco con il garage per due Rolls-Royce

jet privato sceicco

Il mercato del lusso non finisce di stupire, soprattutto se si parla di sceicchi. Se poi si tratta di Al-Waleed bin Talal possiamo essere certi che si tratti di acquisti strabilianti, come nel caso del suo nuovo jet privato, talmente di lusso da avere al suo interno un garage per due Rolls Royce. Lo sceicco saubita aveva ordinato il suo aereo, un Airbus A380 nel 2007: ora dopo cinque anni gli è stato consegnato ed è un aereo da record. Si tratta infatti dell’aereo privato più costoso al mondo con un prezzo finale di 500 milioni di dollari.

Al-Waleed bin Talal è noto anche per essere il più ricco dei paesi arabi. Lo scorso anno Forbes gli assegnò la palma con un patrimonio di 19,6 miliardi di dollari, in leggero calo rispetto al 2010.

Per il 2012 la classifica di Forbes stima un patrimonio di 18 miliardi di dollari, meno del 2011, ma che comunque lo portano a essere il 29° uomo più ricco al mondo.

Nonostate un patrimonio in leggero calo, lo sceicco può di certo permettersi dei lussi di altissimo livello e così è stato per il suo nuovo, sfavillante jet privato.

Dopo cinque anni la compagnia ha finalmente consegnato l’aereo, ora il più costoso al mondo. Il progetto prevede oltre a il meglio che si possa desiderare per gli interni, su due piani, anche delle caratteristiche adatti allo stile di vita dello sceicco.

Così sull’aereo c’è un garage in grado di ospitare due Rolls-Royce, una stalla per i cavalli e i cammelli, una voliera per i falchi e una sala di preghiera che ruota su se stessa e punta sempre verso La Mecca.

Tutti gli ambienti sono stati studiati per dare il massimo dell’ospitalità nello stile principesco a cui lo sceicco è abituato a terra, anche a 40.000 piedi.

Il settore però è pronto a stupire con un nuovo gioiellino, il Boeing 747-V.I.P, probabilmente acquistato dall’emiro del Qatar: una “gara” a colpi di super jet privati che conferma l’ottimo momento del mercato.

La crescente domanda di aerei privati da parte di ricchi asiatici, in particolare cinesi, che hanno fatto registrare numeri in crescita per le maggiori compagnie.

Il mercato è stato tradizionalmente appannaggio di Europa e Stati Uniti, ma ormai sono sempre di più gli uomini d’affari del Medio Oriente e dell’Asia che si spostano su lunghe tratte per lavoro.

Essendo anche le zone meno colpite dalla recente crisi, i nuovi mercati emergenti hanno trascinato anche il settore dell’aviazione privata: dopo un calo degli utili nel 2009, negli ultimi due anni le maggiori compagnie hanno visto crescere le richieste per aerei privati di extralusso.

482

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Lun 09/04/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento