Il lusso in Belize è l’eco-resort firmato Leonardo Di Caprio

Il lusso in Belize è l’eco-resort firmato Leonardo Di Caprio

Leonardo Di Caprio ha acquistato un’isola in Belize: ci costruirà un eco-resort di lusso, all’insegna della ecosostenibilità

da in Per pochi intimi, Resort di lusso, VIP
Ultimo aggiornamento:
    Il lusso in Belize è l’eco-resort firmato Leonardo Di Caprio

    Un eco-resort in Belize all’insegna del lusso più raffinato ma costruito con l’obiettivo primario della sensibilizzazione ambientale: è l’idea di Leonardo Di Caprio, non solo attore ma anche filantropo e fervente ambientalista.

    L’isola si chiama Blackadore Caye ed è stata acquistata da Di Caprio nel 2005: quarantadue ettari di puro paradiso naturale, incontaminato, al largo del Belize. Una decina di anni fa valeva quasi due milioni di dollari. Ora, mentre il progetto dell’eco-resort prende piede e si trasforma lentamente da idea ambiziosa a edificio-modello per il futuro, il suo valore potrebbe essere quasi incalcolabile.

    E se non è una novità l’abitudine delle star di Hollywood di mettere radici in isole al largo dalla civiltà ma dotate di tutti i comfort di ultima generazione, il progetto di Di Caprio ha quel quid che lo rende diverso e unico.

    resort belize leonardo di caprio

    I lavori sono ufficialmente partiti sotto la guida del veterano Paul Scialla, fondatore del brand luxury Delos assieme al fratello e già molto conosciuto ai VIP dell’Academy Award per la peculiarità delle sue costruzioni, improntate al wellness più assoluto. A New York la sua realizzazione più famosa: un intero condominio high-profile dotato di docce con infusori di vitamina C, pavimenti che massaggiano i piedi, stazioni per succhi e centrifughe, impianti luminosi per migliorare la resa del sonno. Di Caprio, inutile specificare, ci abita.

    L’eco-resort in Belize dovrebbe aprire ufficialmente i battenti nel 2018: fino ad allora, non resta che immaginare come prenderà forma concreta questo modello di struttura eco-consapevole ed eco-ristorativa: si parla di ville sospese sul pelo dall’acqua, o addirittura che si immergono in parte nel blu dell’oceano, ma anche di barriere artificiali per proteggere e tutelare l’ecosistema marino.

    Pare anche certa una nursery per la tutela dei lamantini e una serra di ultima generazione, avveniristica quasi, dedicata completamente alle mangrovie.

    L’obiettivo finale dell’intero progetto, che costerà milioni di dollari, è assai ambizioso: effettuare un full reverse del danno ambientale causato dalla pesca, dalla deforestazione e dall’erosione della costa. Di Caprio è molto chiaro nel suo intento e dichiara: “Vogliamo fare qualcosa che cambierà il mondo. Non sarei mai andato in Belize a costruire qualcosa su un’isola, se non fossi convinto che la mia idea potrà rivoluzionare il movimento ambientalista”.

    Una volta terminato, l’eco-resort ospiterà visitatori amanti delle vacanze ecologiche, che potranno partecipare a progetti di conservazione appositamente studiati e che non saranno autorizzati a portare sull’isola bottiglie di plastica. Il dettaglio potrebbe lasciare perplessi, ma certo è che il comfort e il lusso del soggiorno cancelleranno qualunque titubanza: si parla di 68 posti disponibili in ville con accesso esclusivo a spiagge deserte di sabbia bianchissima. E sebbene i prezzi delle strutture non siano ancora stati resi noti, si vocifera di 15 milioni di dollari a villa.

    Un progetto, quello di Di Caprio, che fonde sensibilizzazione ambientale e amore per il bello, in ogni sua forma, e che promette di attirare acquirenti di tutto il mondo.

    576

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Per pochi intimiResort di lussoVIP Ultimo aggiornamento: Martedì 05/05/2015 14:55
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI