In vendita l’attico di Pavarotti a New York per oltre 10 milioni di dollari [FOTO]

In vendita l’attico di Pavarotti a New York per oltre 10 milioni di dollari [FOTO]

L'appartamento di 185 mq si affaccia su Central Park, ed era un luogo dove Pavarotti amava molto stare quando si trovava negli Stati Uniti in tournée

    E’ ancora in vendita l’attico di Pavarotti a New York, 185 metri quadrati con una vista mozzafiato che si perde sull’orizzonte della Grande Mela. L’agenzia The Corcoran Group, che ha sostituito la Douglas Elliman Real Estate nella vendita, oggi richiede la cifra di 10,5 milioni di dollari, scendendo da un prezzo precedente che era di 13,7 milioni di dollari. Punto di forza dell’appartamento è il panorama che si gode dalle ampie vetrate, ma anche il prestigio di poter possedere il luogo dove il Maestro amava stare durante i suoi lunghi soggiorni a New York in compagnia della seconda moglie Nicoletta Mantovani e della loro figlia Alice.

    Considerato fra le case di lusso più esclusive di New York, l’appartamento newyorkese più amato da Luciano Pavarotti si affaccia a sud di Central Park, ed è ubicato in un edificio risalente al 1937, fra i più conosciuti della città. Il grande tenore italiano lo acquistò 30 anni fa probabilmente perchè era anche vicino alla Metropolitan Opera House, il teatro d’opera più grande del mondo che lui considerava quasi la sua seconda casa. Big Luciano infatti amava New York quanto amava l’Italia, e grande è il successo che derivò dalla sua prima apparizione al Metropolitan nel 1969 con la Tosca.
    Un attico al ventitreesimo piano con una posizione esclusiva e una vista mozzafiato sui lati nord, est e sud del Central Park e della Fifth Avenue. 185 metri quadrati su cui si estendono due grandi e luminose camere da letto, due bagni, una grande cucina con sala da pranzo e un grandissimo salone. Quando Pavarotti acquistò l’appartamento, ne rimase innamorato e decise di mantenere intatto l’aspetto originario caratterizzato da soffitti alti oltre tre metri e pavimento in parquet in quercia a spina di pesce, e le uniche stanze che hanno subito una ristrutturazione sono la cucina e uno dei bagni. Nicoletta Mantovani decise di rimodernarli qualche anno fa dopo la morte del tenore avvenuta nel 2007, continuando ad utilizzare l’appartamento durante le sue visite nella Grande Mela.

    Sembra che l’altezza degli ambienti fosse consona al tenore per via della loro ottima acustica, e qui amava esercitarsi al pianoforte prima dei suoi spettacoli newyorchesi. Meravigliosa la vista che si gode dalle ampie vetrate e soprattutto dal soggiorno, proprio davanti al pianoforte, che però non è compreso negli arredi che saranno ceduti con la vendita.
    La proprietà si trova nel non meno prestigioso condominio: l’elegante Hampshire House con gli interni firmati dalla designer Dorothy Draper, e che richiede delle spese condominiali mensili pari a circa 5mila dollari, ossia quasi 4mila euro.
    Aspettiamo quindi di vedere se questa volta la dimora dove Pavarotti risiedeva quando era in visita a New York riuscirà a colpire il cuore di un estimatore. Del resto 10,5 milioni non sono nulla rispetto ai 100 milioni di dollari dell’appartamento più costoso di New York venduto l’anno scorso.

    513

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI