L’antica tradizione per la cura calzaturiera rivive su The Luxer

L’antica tradizione per la cura calzaturiera rivive su The Luxer

La cura per le calzature rivive su The Luxer grazie all'esclusivo Shoe Shine Box

da in Moda, The Luxer
Ultimo aggiornamento:

    Capita a volte, che la ricerca dell’unico, del particolare e dell’irripetibile si possa svolgere per le strade, agli angoli delle vie, o all’interno di antiche botteghe che profumano di fatica, lavoro e passione. Il lusso non sempre è evidente e luccicante. Il lusso si nasconde anche nelle piccole cose, nei piccoli gesti che hanno reso un’umile attività svolta principalmente per sopravvivere, un’arte unica e rara. Un “fatto a mano” che si distingue da qualsiasi altra professione perché unisce passione, saggezza e anche umiltà. Ma soprattutto l’amore per il bello. E’ qui che TheLuxer.com ha acceso i suoi riflettori, cercando e dedicando un esclusivo prodotto in edizione limitata ai maestri di un’arte che probabilmente in molti ignorano ma che proprio in virtù di ciò va celebrata: l’arte degli shoe shiner. Chi sono gli shoe shiner? E chi sono soprattutto oggi? Probabilmente ne avete sentito parlare grazie al celebre film di Vittorio De Sica, Sciuscià, che racconta come gli scugnizzi napoletani si sono guadagnati da vivere nella difficile fase del dopoguerra pulendo le scarpe. Muniti di spazzole di crine, pezza di cotone, lucidi e una sedia dove posizionare la scarpa del cliente da ripulire, gli sciuscià, termine derivato dalla trasposizione dall’inglese al napoletano del titolo shoe shiner, sono finiti con il diventare un simbolo tutto italiano: fare di una necessità una virtù, un’arte.

    Ma l’arte dello shoe shiner è tanto nobile quanto in via di estinzione, ed è sempre più difficile trovarne uno. È piuttosto raro incrociare un artigiano, agli angoli delle strade, pronto ad offrire un’ottima lucidatura anche se la necessità di questo servizio è tutt’altro che scomparsa.

    Per questo The Luxer, da sempre alla ricerca di esperienze uniche da offrire ai propri clienti, ha pensato ad un kit dedicato alla cura delle proprie scarpe, non solo come ad un prezioso oggetto, ma anche un modo per celebrare un’arte antica.

    E lo fa celebrando un mestiere della tradizione, un lavoro altamente qualificato, che ha da sempre richiesto grande dedizione, passione e, soprattutto, attenzione e pratica.

    The Stories, il magazine di TheLuxer.com ha cercato, incontrato e raccontato chi per tradizione o per scelta, ma comunque sempre per passione, fa oggi questo mestiere vivendolo quasi come una missione. Jim’s Shoe Repair ad esempio, che a Manhattan è una vera e propria istituzione del settore: sulle poltrone del suo negozio si sono sedute star come Andy Rooney, Mitch Miller e Kim Cattrall. A Roma invece c’è la bottega storica di Antonio Corradi, conosciuto come Cannolicchio, attiva dal 1956, mentre nella Ville Lumiere ha sede Talon Rouge di Pierre Paul Marie Hofflin. E ancora, a Londra, dove c’è la boutique di Steven Kippen, che è diventato uno dei lustrascarpe più famosi al mondo, per finire a Los Angeles, dove ha sede il Progessive Shoe Shop di Jack Zatikian, il lustrascarpe delle celebrities. Uomini molto diversi fra loro, con alle spalle storie altrettanto diverse, ma tutti accomunati dalla grandissima capacità di fare del loro mestiere un’arte. E ce la raccontano, parlando per esempio del procedimento della lucidatura, che Jim’s Shoe Repair dice essere “sempre lo stesso da più di ottanta anni. Usiamo una crema per condizionare e pulire la pelle, per poi passare almeno tre strati di cera”. Steven Kippen, invece, ha spiegato perché è importante andare da un lustrascarpe: “non tutti sono uguali, come i ristoranti. Puoi spendere dalle 6 alle 150 sterline.

    Io mi sono ritagliato il mio mercato utilizzando tinture permanenti senza pennelli. Un lavoro che non può essere copiato. Ogni dito è uno strumento diverso”. Ecco perché anche le celebrities non possono fare a meno di questa figura, come ci rivela Progressive Shoe Shop: “tanto divertimento, ma anche tanta pressione. Qualche anno fa, la notte prima degli Academy Awards un designer mi ha commissionato un lavoro per Cate Blanchett, candidata agli Oscar. Abbiamo lavorato tutta la notte. La mattina seguente mi hanno consegnato delle perle vere per decorare le scarpe”.

    Ogni uomo elegante e raffinato, venera le sue scarpe che rivelano molto della sua personalità. Conosce l’importanza della pratica di prendersi cura di queste e si applica per farlo. Nasce da questa esigenza la Shoe Shine Box, disponibile su TheLuxer.com, un kit limited edition che comprende tutto il meglio per il taking care delle calzature, tra cui i prodotti della linea Saphir Médaille d’Or e spazzole realizzate da esperti del settore e utilizzate anche dai veri maestri artigiani. All’interno della scatola c’è anche una brochure per imparare la tecnica dello shoe shining e tutti i passaggi che un vero gentleman deve conoscere per fare sua l’arte antica degli sciuscià.

    Prendetevi cura del vostro stile. Prendetevi cura delle vostre scarpe.

    963

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ModaThe Luxer Ultimo aggiornamento: Mercoledì 22/04/2015 16:43
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI