L’hotel a cinque stelle ricavato da una vecchia prigione in Olanda [FOTO]

L’hotel a cinque stelle ricavato da una vecchia prigione in Olanda [FOTO]

In Olanda l'hotel di lusso ricavato da una vecchia prigione: è l'Het Arresthuis che dopo la chiusura della prigione nel 2007 è stato ristrutturato per ospitare 40 camere e suite, oltre a bar e ristoranti

da
Ultimo aggiornamento:

    Per chi si reca in Olanda, nella cittadina di Roermond, c’è l’occasione di soggiornare in un hotel a cinque stelle davvero particolare, ricavato da una vecchia prigione. È l’Het Arresthuis, albergo di lusso che offre una sistemazione molto particolare, dove la storia si coniugano con i comfort più moderni per una vacanza molto suggestiva. L’hotel ha conservato gli ambienti della vecchia prigione, chiusa definitivamente nel 2007, non solo rimodernandoli ma aprendoli letteralmente alla società civile. Le vecchie celle si sono trasformate in camere e suite di lusso, mentre gli spazi comuni oggi ospitano bar, ristoranti e caffè in cui rilassarsi, lontani dal frastuono della città.

    In tutto il mondo molte catene alberghiere hanno recuperato strutture tra loro molto diverse, dalle portaerei militari ai vecchi treni, senza dimenticare le miniere. È successo in Svezia dove il Sala Silvermine Hotel, sito nella contea di Vastmanland, ha realizzato una suite a 155 metri sotto terra, ricavata da una vecchia miniera in disuso da anni: per gli ospiti che vogliono vivere un brivido sotterraneo senza dover rinunciare a nulla, tra ascensore privato, candele e candelabri ovunque che danno la sensazione di essere al centro della Terra.

    Il gruppo Van der Valk ha fatto un’operazione simile trasformando una vecchia prigione in un hotel di lusso. La prigione è stata aperta per quasi 150 anni prima di essere chiusa definitivamente nel 2007: da allora il gruppo ha lavorato alacremente per trasformare le 105 celle in 40 camere e suite. Le stanze sono state ampliate e arredate in stile moderno, dando un tocco molto elegante agli ambienti. Il restyling ha però voluto mantenere alcune caratteristiche della prigione come le porte originali da cui si accede alle camere. Anche la struttura con le balconate è rimasta intatta, ma tutto l’ambiente è stato reso di prestigio, creando piccole oasi di relax.

    Tra le camere spiccano le 4 suite che, in ricordo dell’antico uso, portano i nomi di Carceriere, Avvocato, Diretto e Giudice.

    Oltre alle camere tutti gli spazi sono stati aperti agli ospiti che possono vivere un’esperienza unica: il cortile interno ospita oggi un giardino, un lounge bar e vari locali. Non poteva mancare la spa, dove rilassarsi in tutta privacy. Anche il corridoio centrale, quello da cui un tempo si accedeva alle celle, è stato rimodernato, e le vecchie cucine ospitano oggi il ristorante di lusso dell’hotel. Sembra quasi incredibile che un’antica prigione possa diventare un hotel così di lusso: se non ci credete, potete provarlo di persona.

    442

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Ultimo aggiornamento: Domenica 29/05/2016 08:10
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI