L’opera d’arte islamica più costosa: 12 milioni di dollari per la pagina di un manoscritto

L’opera d’arte islamica più costosa: 12 milioni di dollari per la pagina di un manoscritto

Sotheby's ha venduto all'asta l'opera islamica più costosa, una pagina di un manoscritto del XVI secolo venduta per 12 milioni di dollari

da in Arte, Aste, In Evidenza, Sotheby's
Ultimo aggiornamento:

    pagina sothebys

    Un nuovo record per Sotheby’s: la celebre casa d’aste ha infatti venduto per 12 milioni di dollari una pagina di uno storico manoscritto risalente al XVI secolo. La pagina è interamente illustrata a mano e apparteneva a un docente di Harvard, Stuart Cary Welch. Con questa vendita, la pagina diventa la prima opera d’arte di origine islamica più costosa mai venduta a un’asta.

    Sotheby’s, tra le case d’asta più famose al mondo, ha segnato un nuovo record. Dopo aver mostrato un’intera collezione di gioielli di famiglia del valore di 26 milioni di dollari che saranno battuti all’asta il prossimo 14 aprile, ora la celebre casa ha reso noto la vendita di una pagina di una famosa opera della letteratura islamica venduta per 12 milioni di dollari.

    Si tratta di una delle 258 pagine con illustrazioni dipinte a mano di cui si compone l’opera letteraria appartenente alla cultura islamica. Il manoscritto è di origine persiana, risale al XVI secolo, si intitola Shahnameh ed è un classico della letteratura araba. La pagina apparteneva a un professore della prestigiosa università di Harvard, Stuart Cary Welch; la preziosa pagina è stata venduta per 12 milioni di dollari diventando così l’opera islamica più costosa al mondo.

    251

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArteAsteIn EvidenzaSotheby's
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI