Speciale Natale

La Birkin Hermès decorata con veri graffiti come regalo esclusivo

La Birkin Hermès decorata con veri graffiti come regalo esclusivo

Una Birkin di Hermès resa ancora più unica, usata come tela da un duo di artisti metropolitani che l'hanno decorata su tutta la superficie con graffiti a vernice spray

da
Ultimo aggiornamento:
    La Birkin Hermès decorata con veri graffiti come regalo esclusivo

    Come rendere una borsa Birkin di Hermès ancora più esclusiva? Riempiendola di graffiti. È quanto ha pensato di fare Jett Kain che ha chiesto alla coppia di artisti metropolitani Mint & Serf di rendere unico il modello bianco, dono per la moglie Lynn Ban. I due hanno dato libero sfogo alla loro creatività traendo ispirazione dai graffiti che decorano la casa dove visse Serge Gainsbourg, marito di Jane Birkin, l’attrice che ha dato il nome al modello icona della maison. I graffiti sono realizzati con vernice spray, indelebili se non a rischio di rovinare definitivamente la preziosa borsa.

    La Birkin di Hermès è una delle borse più amate, vera icona della moda e desiderio di molte donne. È anche per questo che spesso finisce sulle pagine dei media, tra modelli battuti all’asta a cifre da capogiro a installazioni artistiche discutibili. Aveva fatto scalpore la performance del fotografo americano Tyler Shields che aveva dato alle fiamme una Birkin da oltre 100mila dollari in pelle di coccodrillo, documentando la distruzione della borsa.

    In questo caso per lo meno la borsa non è stata distrutta, anche se è molto diversa dai modelli a cui siamo abituati. Kain, art director della maison della moglie, la Lynn Ban Jewelry, ha voluto rendere unica la borsa preferita dalla moglie, amante della Birkin. Per il suo compleanno le ha regalato un modello bianco, ma, appena l’ha visto, ha avuto l’idea di usarla a mo’ di tela su cui dipingere.

    Per questo ha contattato il duo Mint & Serf, al secolo Mikhail Sokovikov e Jason Wall, noti artisti di strada e writer lungo le strade di New York dagli anni Novanta. “Volevo fare qualcosa di sovversivo e così ho deciso di migliorare la borsa coprendola con dei graffiti“, ha spiegato al Daily Mail lo stesso Kain.

    Contattati i due artisti, sono iniziati i lavori di “pittura” sulla borsa: è bastato vedere le foto dei graffiti sulla casa di Gainsbourg per far scattare la creatività del duo che hanno ricoperto in ogni angolo la Birkin di disegni con vernice spray.

    Colori e scritte campeggiano ora sulla borsa che replica i muri delle strade metropolitane, con un riferimento alla musa che ha dato il nome dalla borsa per tramite del marito, Serge Gainsbourg. Il risultato, secondo il tabloid inglese, è piaciuto molto alla destinataria del regalo e anche ad alcuni esperti di moda e arte che hanno assistito al make-up della borsa, tanto da definirlo un “capolavoro della cultura pop”. Quello che è certo è che si tratta di una borsa unica nel suo genere.

    455

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI