La casa dove morì Pablo Picasso è ora all’asta per 20 milioni di euro [FOTO]

La casa in cui Pablo Picasso visse i suoi ultimi anni e morì nel 1973 è stata messa all’asta con un valore di base di 20 milioni di euro, una proprietà di circa 1800 metri quadri con vista mare sulla bellissima costa francese dagli interni in pietra, con piscina, immensi giardini, 12 camere da letto, 15 bagni e non solo: le foto e tutti i dettagli

da , il

    È stata messa all’asta la casa dove morì Pablo Picasso in Costa Azzurra, una proprietà immensa che è rimasta abbandonata per 30 anni, ha subito un’importante ristrutturazione e due passaggi di proprietà. Nell’annuncio pubblicato su LuxuryEstate.com, parter di Immobiliare.it per gli immobili di lusso, si legge che la villa sarà messa all’asta con una base di partenza di 20,2 milioni di euro, ma oltre alle sue caratteristiche architettoniche, è anche un luogo dalla storia travagliata: qui infatti visse per lunghi anni, creò alcune delle sue opere più belle e morì Pablo Picasso e 13 anni dopo sempre in questa stessa casa si suicidò la sua ultima moglie Jacqueline.

    Come già anticipato, la casa ha visto due passaggi di proprietà, di cui uno per 220 milioni di euro, e si trova in una delle località più apprezzate della Costa Azzurra da reali, artisti e membri dell’alta società: Mas de Nostre Dame de Vie a Mougins è la casa dove Pablo Picasso ha abitato negli ultimi dodici anni della sua vita, dal 1961 all’anno della morte, il 1973.

    Ma la storia di questa proprietà non finisce qui: tra le sue mura si tolse la vita nel 1986 l’ultima moglie del pittore, Jacqueline, e in seguito la casa restò abbandonata per oltre 30, malgrado contenga opere d’arte firmate da Picasso il cui valore è di oltre un miliardo di euro.

    gli esterni della casa di pablo picasso
    I giardini e la piscina della casa di Pablo Picasso. Fonte: Residence 365 via LuxuryEstate.com

    Gli interni dell’immobile sono distribuiti su circa 1800 metri quadri, divisi tra l’edificio principale, la casa padronale che l’artista stesso fece ingrandire per aggiungere uno studio in cui lavorare con tranquillità guardando il panorama della costa francese, l’edificio per gli ospiti e un altro nel giardino, giardino che si affaccia sulla bellissima piscina, il centro benessere e le sale massaggi con bagni turchi e palestra con spogliatoi.

    Gli interni si caratterizzano per arredi dallo stile moderno, aggiunti alla dimora in occasione del restauro che la interessò tra il 2007 e il 2010 a opera dell’architetto belga Axel Vervoordt, ma la struttura di base dell’edificio resta la stessa dei tempi in cui l’abitava il pittore.

    Gli interni della casa di Pablo Picasso
    Gli interni della casa di Pablo Picasso a Mougins. Fonte: Residence 365 via LuxuryEstate.com

    La costruzione in pietra ha soffitti molto alti e al suo interno si contano un totale di 19 stanze di cui 12 camere da letto e 15 bagni distribuiti nei diversi edifici che la compongono.

    Ai maestosi interni fanno da cornice 8 acri di terreno che circondano la proprietà, anche questi restaurati: vi troverete ulivi secolari, roseti, fontane con terrazze e giardini di pietra da sogno.

    Venduta nel 2016 per circa 220 milioni di euro, la casa va all’asta nel 2017 per ragioni non note con un valore di base di circa 20 milioni, anche se in realtà si tratta di una proprietà inestimabile soprattutto per le opere d’arte che contiene e che ha ispirato.

    speciale myluxury

    Speciale Vini Pregiati