La nuova frontiera della casa di lusso, una stazione spaziale personale a prova di bomba

In vendita in California una vera stazione spaziale degli anni Sessanta, ora data ai privati per circa tre milioni di dollari, che è in grado di resistere all'esplosione di una bomba atomica da cinque megatoni

da , il

    jamesburg space station

    Il 2012 è iniziato tra profezie sulla fine del mondo e teorie apocalittiche e anche il mercato immobiliare di lusso si è adeguato. Almeno questo è avvenuto in California, nella Carmel Valley dove è in vendita una stazione spaziale, la Jamesburg Earth Station, per poco meno di tre milioni di dollari. Realizzata nel 1960, la stazione all’epoca fu pensata per resistere ad attacchi nucleari. Era il tempo della Guerra Fredda e la proprietà serviva per continuare le esplorazioni del cosmo, tanto da essere stata la prima a ricevere le immagini dello spazio dall’Apollo 11 nel 1969. Oggi la proprietà, chiusa dal governo USA nel 2002, è in vendita: visto il clima da fine del Mondo potrebbe valere la pena.

    Lo spazio d’altra parte sta conquistando le nuove frontiere del turismo di lusso. Mentre si attendono i primi voli della Virgin Galatics si moltiplicano le proposte per chi vuole vivere una vacanza particolare, come l’hotel previsto dalla compagnia di Richard Branson nei pressi dello Spaceport America.

    In questo caso si tratta però di un vero cimelio della corsa allo spazio che contrappose USA e Russia trasformato in residenza di lusso. La stazione spaziale ha una residenza di tre camere da letto, comodo e con ogni dettaglio studiato per la sopravvivenza tra cui anche due pozzi d’acqua privati.

    A tutto questo si aggiunge un’enorme antenna in grado di ricevere e trasmettere in tutto il mondo, un eliporto, ma anche un campo da basket e una proprietà di 160 ettari. Il tutto ovviamente a prova di bomba, in grado di resistere a un ordigno di 5 megatoni. L’ideale, dunque, per la prossima fine del mondo targata Maya.

    speciale myluxury

    Speciale Vini Pregiati