La vera storia di Dior: la maison parigina simbolo dell’eleganza [FOTO]

La vera storia di Dior: la maison parigina simbolo dell’eleganza [FOTO]

La vera storia di Christian Dior costellata da straordinari successi. Dal 1947 continua il prestigio della maison, scelta da tantissime dive dello spettacolo per il look da red carpet.

da in Moda
Ultimo aggiornamento:

    Conoscete la vera storia di Dior? La maison parigina è ormai un simbolo indiscusso di eleganza ma com’è nata questa straordinaria firma della moda? La leggenda è legata ad una data ben precisa: il 12 febbraio 1947, giorno in cui sfilò la prima collezione couture nella palazzina di Avenue Montaigne. La voluttuosità della figura femminile immaginata dallo stilista, si rivela il punto cruciale di un destino che gli porterà molta fortuna.

    E’ proprio nella palazzina di Avenue Montaigne, oggi ancora quartier generale della maison, che sfilano per la prima volta capi innovativi e declinati in colori vivaci. Le Donne-fiore del Couturier porteranno alla definizione di una moda nuova, battezzata con l’esclamazione: «It’s a New Look!» di Carmel Snow, caporedattrice di Harper’s Bazaar. Da allora, il suo stile, si traduce in una moda ultra femminile e mai banale.

    L’esistenza di uno di più grandi innovatori del mondo della moda fu contrassegnata sin da subito dalla volontà di emergere nel campo della moda. Dopo aver interrotto gli studi in Scienze Politiche per collaborare con l’amico Jean Bonjean in una galleria d’arte di Parigi, seguì le pagine fashion per Le Figaro Illustré e poi lavorò per Piguet e presso l’atelier di Lucien Lelong. Fu l’incontro con l’imprenditore Marcel Boussac, tuttavia, ad essere cruciale nella sua carriera.

    Lui, infatti, finanziò l’apertura della casa di moda nel 1946, in Avenue Montaigne che rappresentò il banco di prova per futuri e celebri stilisti come Gianfranco Ferrè.

    Il capo simbolo della maison è la giacca Bar, il modello su misura di Dior, caratterizzato da un design femminile e leggendario. La silhouette modellata e la vita molto segnata che stringe i busti e da’ risalto ai fianchi, fa parte delle collezioni della griffe sin dalla prima sfilata datata 1947. Da allora, è stata reinterpretata dalla maison in versioni diverse e sempre glam!

    Alla linea di moda, nel corso del tempo ed in particolar modo a partire dal 1953, si è affiancata quella di make up con rossetti che portano i nomi delle dive. Il Rouge Dior n°9 è l’iconico lipstick della maison che con gli anni ha mutato il nome in 9 – 99 e poi 999, conservando però lo stesso colore.

    Lo stilista non poteva rinunciare a completare le sue collezioni fashion con articoli di pelletteria, borse e gioielli. L’ultima arrivata della casa di moda, la linea Rose des Vents Dior, si ispira al simbolo legato tradizionalmente alla vita dello stilista perché compariva sulle pareti della sua casa d’infanzia a Granville, in Normandia. Se volete approfondire la conoscenza della storia di questa straordinaria griffe, vi suggeriamo di dare uno sguardo alle immagini della nostra fotogallery!

    537

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Moda Ultimo aggiornamento: Mercoledì 22/06/2016 07:03
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI