Le più belle borse di Gucci: i modelli icona della maison [FOTO]

Le più belle borse di Gucci: i modelli icona della maison [FOTO]

Le più belle borse Gucci, i modelli icona della maison che hanno fatto la storia dello stile e dell'eleganza e che continuano a conquistare le donne di oggi in tutto il mondo

da
Ultimo aggiornamento:

    Un tuffo nella storia dello stile con le più belle borse Gucci, i modelli icona della maison che hanno fatto la storia del marchio e della moda. La griffe ha infatti realizzato negli anni borse che sono diventate veri e propri simboli del lusso e dell’eleganza, incarnando lo stile e la tradizione di Gucci. Forme classiche e senza tempo che Frida Giannini ha rinnovato al passo con i tempi e con le necessità delle donne di oggi, senza mai snaturare i modelli del passato ma anzi rendendoli ancora più belli. Vediamo quali sono i modelli icona delle borse Gucci e cosa ci riserva per il futuro la griffe.

    Partiamo la nostra carrellata da un modello che risale al 1975, la borsa Stirrup di Gucci. L’ispirazione arriva dal mondo dell’equitazione, tema cardine per la maison: la forma richiama infatti la staffa e, a legare con maggior forza la borsa all’iconografia del mondo equestre, c’è anche lo sperone in metallo dorato come dettaglio sulla parte frontale.

    La Stirrup nasce come borsa dalla struttura rigida che necessita di un lungo e preciso lavoro artigianale, dal taglio alle rifiniture: ancora oggi i mastri pellai di Gucci impiegano circa due giorni per realizzare una Stirrup. La collezione Stirrup oggi comprende anche i modelli soft, con la struttura che diventa morbida, da portare a spalla. Il classico prevede la pelle di vitello come materia prima, accanto però a edizioni extra chic come struzzo glossy, coccodrillo washed o lucido e pitone colorato.

    Al pari di altre borse icona come quelle di Louis Vuitton, la storia di Gucci si lega a donne che hanno segnato lo stile. Per la maison è Jacqueline Kennedy Onassis, a cui è dedicata la Jackie O, un classico che si riconosce da subito per la sua forma arrotondata e la chiusura. Creata negli anni Cinquanta, la borsa di Gucci era spesso al braccio della first lady, riuscendo a coniugare le esigenze di eleganza e comodità in un unico accessorio.

    Frida Giannini ha rimodernizzato il modello storico che oggi porta il nome di New Jackie, con una forma oversize destrutturata, arricchita da dettagli preziosi e raffinati. Lunghe nappine in pelle, rifinita con dettagli in bambù, pelli pregiate come il coccodrillo, il pitone, lo struzzo e il morbidissimo vitello neo zelandese, anche la New Jackie si rifà al mondo equestre con le impunture simili a quelle delle selle.

    Infine, il modello forse più noto e amato, la Bamboo, creata per la prima volta nel 1947 e diventata da subito una delle più indossate dalle celebrità di tutto il mondo. Nata come una piccola borsa strutturata in pelle di cinghiale e con il manico in bambù curvato, oggi la borsa è stata rivisitata da Frida Giannini che ha guardato al passato, mantenendo per alcuni modelli le dimensioni originali, ma si è rivolta anche al presente con modelli più grandi e con l’uso del nichel per gli elementi metallici.

    Quello che non manca mai è il manico in bambù, emblema della borsa celebrato anche nella Capsule Collection Giappone, terra con cui la maison ha un fortissimo rapporto: da qui infatti provenivano i primi manici curvati. Tre borse per tre icone di stile: e voi quale preferite?

    569

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Ultimo aggiornamento: Domenica 29/05/2016 08:10
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI